• Sport
  • domenica 3 dicembre 2017

In India una partita di cricket è stata sospesa perché i giocatori vomitavano per l’aria inquinata

A New Delhi, in India, una gara amichevole di cricket tra India e Sri Lanka (due delle nazioni più forti al mondo tra le non molte interessate al cricket) è stata annullata perché, per più volte, i giocatori dello Sri Lanka hanno vomitato per via dell’inquinamento. Il Guardian ha scritto che l’inquinamento nell’area in cui si trova New Delhi è di 15 volte più alto di quello accettato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. La partita, alla quale alcuni giocatori hanno provato a partecipare indossando delle mascherine, è stata interrotta più volte e poi sospesa. Il presidente della federazione indiana di cricket non era d’accordo con la scelta, e ha detto: «Se 20mila persone sugli spalti stanno bene e i giocatori indiani non hanno problemi, non vedo perché quelli dello Sri Lanka debbano fare tante scene».

 

(AP Photo/Altaf Qadri)