Scalfari dice che a Di Maio preferirebbe Berlusconi

L'ex direttore di Repubblica dice che se dovesse scegliere chi mandare al governo sceglierebbe lo storico nemico del suo giornale

Ieri sera, durante la trasmissione Dimartedì, in onda su La7, l’ex direttore di Repubblica, il 93enne Eugenio Scalfari, ha detto che se dovesse scegliere chi mandare al governo tra Silvio Berlusconi e Luigi Di Maio sceglierebbe il primo, Silvio Berlusconi. Si è trattato di una risposta molto significativa perché Scalfari e Repubblica, il giornale che ha fondato e diretto per 20 anni, sono sempre stati tra i più attivi oppositori di Silvio Berlusconi.

Negli ultimi anni è stata Repubblica a condurre le principali battaglie contro Berlusconi, spesso supplendo al centrosinistra quando quest’ultimo era in difficoltà o senza argomenti. Il loro non era solo uno scontro politico, ma ancora prima della “discesa in campo” di Berlusconi era stato uno scontro sulla proprietà del giornale, che Berlusconi arrivò vicino a controllare quando comprò la casa editrice Mondadori. La “Guerra di Segrate”, lo scontro tra Berlusconi e Carlo De Benedetti, proprietario di Repubblica e amico di Scalfari, è durato più di un decennio ed ha generato una delle più intense e durature rivalità imprenditoriali della recente storia italiana.

Mostra commenti ( )