• martedì 14 novembre 2017

I regali di Natale, comprateli a novembre

Una lista di idee per giocare d'anticipo, levarvi il pensiero, e divertirvi a sceglierli prima che arrivi l'ansia

Con i regali di Natale ogni anno è la stessa storia: abbiamo il proposito di prepararli in anticipo, magari ricordandoci l’idea geniale che ci era venuta inaspettatamente il 15 agosto, ma alla fine ci riduciamo sempre all’ultimo momento. L’anno scorso il Post aveva cercato di incentivare i buoni propositi con una una proposta di regalo di Natale al giorno, ogni giorno, per tutto il mese prima di Natale, le potete recuperare. Quest’anno abbiamo deciso di insistere – ce la possiamo fare! – con una lista di idee già entro metà novembre. Alcuni sono regali adatti agli amici, altri ai familiari; alcuni sono regali importanti, di quelli per cui si spende un po’, altri rientrano nella categoria “un pensierino”.

Uno zaino. Lo zaino Borealis di North Face è pratico ed è quello che da qualche tempo si vede di più, tra giovani e wannabe giovani. In molti colori. (62,45 euro)

Un trova-chiavi e trova-telefono. Si chiama Tile, funziona con il bluetooth, ha una batteria che dura per un anno. È una piastrellina quadrata, da tenere insieme alle chiavi (o dentro a un portafogli): quando non trovate le chiavi (o il portafogli) una app dallo smartphone individua dov’è il Tile e quindi le chiavi (o il portafogli, o qualunque cosa); se avete le chiavi e invece non trovate lo smartphone, schiacciate il pulsante sul Tile due volte e l’app farà suonare il vostro telefono, anche se in modalità silenziosa. L’importante è non perdere sia le chiavi che il telefono. (34,99 euro, il set da 1)

La macchina per il caffè Nespresso Inissia. C’è in vari colori ed è una delle più economiche di Nespresso: costa 60 euro.

Un coltello in ceramica di Kyocera. Tutti conoscono qualcuno che in casa non ha mai un coltello che taglia davvero bene. Questo è molto tagliente, affidabile e bello da vedere. Non è adatto a chi fa cadere spesso le cose. (36,07 euro)

Il nuovo libro di Zerocalcare. Si intitola Macerie Prime ed è uscito in libreria il 14 novembre. A differenza del precedente Kobane Calling, non parla di politica, ma di aspetti più privati della vita dell’autore. Avrà una seconda parte che uscirà tra sei mesi. Non regalatelo ai fans – che ce l’avranno già il 14 sera – ma a tutti gli altri sì. (14,45 euro)

Il Super Nintendo Mini. Se avete un amico o un parente nostalgico, di quella nostalgia per le cose che si compravano negli anni Novanta, il Super Nintendo Mini è una delle “resurrezioni” più recenti. Ricorda il Super Nintendo Entertainment System, il famoso sistema per videogiochi a 16 bit messo in vendita nei primi anni Novanta e rimasto in commercio in Europa fino al 1998. Contiene molti dei videogiochi più famosi dell’epoca riprodotti da Nintendo in formato digitale. (75,98 euro)

Una cassaforte a tempo, tipo. La scatola Kitchen Safe con il timer è adatta ai genitori che vogliono imporre regole, ma hanno bisogno di un piccolo aiuto coercitivo per farle rispettare: può contenere smartphone o controller di videogiochi che rimangono in questa specie di cassaforte fino allo scadere del tempo prestabilito dall’autorità genitoriale. Ma può essere utile anche a chi vuole stare a dieta e ha un debole per i biscotti, o a chi ha bisogno di qualunque altro aiuto all’autocontrollo. (67,39 euro)

This Book is a PlanetariumÈ uno di quei libri pop-up per ragazzi che piacciono molto anche agli adulti e si presta a essere sfogliato insieme ai genitori. Ogni pagina dimostra come con la carta si possano fare degli oggetti: tra cui un planetario, uno strumento musicale e delle casse. I brevi testi di spiegazione sono in inglese, ma è tutto abbastanza intuitivo anche per chi non lo sa bene. (33,92 euro)

Le sneaker più vendute. Sono le Nike Tanjun e non sono famose, ma tra le scarpe a forma di piedi di Paperino che hanno dilagato negli ultimi anni sono tra le più apprezzate per il loro stile semplice. Ci sono per uomo e per donna, in vari colori: nero, rosso, grigio e blu. (Prezzo variabile tra i 50 e i 100 euro)

Una patatiera. Gli oggetti che semplificano la vita sono sempre regali graditi, ma spesso poco originali: una patatiera ha la prima virtù per chi non ama cucinare cose complesse e non il secondo difetto. È una pentola in ceramica che si può usare sia nel forno che sui fornelli per cuocere patate e rape intere e con la buccia, senza aggiungere acqua o altro. Ad esempio, ci si possono fare le patate al cartoccio bavaresi senza bisogno del cartoccio (né della Baviera). Vengono bene anche le caldarroste. (73,25 euro, ma ci sono anche modelli più economici)

Rassicuranti ciabatte. Insieme alle calze, alle cravatte e ai maglioni, le ciabatte/pantofole sono un classico regalo natalizio, se siete tranquilli che il destinatario non si senta ritratto più pigro di quello che pensa. Queste Birkenstock invernali sono adatte a chi negli ultimi anni si è adattato alle loro versioni estive oppure a chi continua a trovarle brutte, ma segretamente le porta in casa. (Prezzo compreso tra i 62 e 80 euro)

Casse Sonos. Il modo migliore per ascoltare la musica in casa – per chi non subisce il fascino dei giradischi – è un buon impianto di diffusori per la musica in streaming. Ce ne sono molti, ma tra i migliori per il rapporto qualità prezzo, ci sono gli speaker Sonos, di cui è uscito da pochissimo l’ultimo modello, One, evoluzione del Play 1. Installarlo è molto semplice, occupa poco spazio e funziona collegandosi al Wi-Fi e usando una app che si collega ai principali servizi di streaming – Spotify, Apple Music, Google Play, etc. La qualità del suono è sorprendentemente buona e ricca, per una scatoletta così piccola. Non è portatile, perché va tenuto collegato alla corrente. Il modello precedente è ancora in vendita, per chi vuole spendere un po’ meno. (269,99 euro)

Una tenda per tre. Non ci si pensa perché le associamo all’estate, ma le tende per andare in campeggio sono sempre un bel regalo, anche da fare a una coppia. Quelle da tre sono più comode, soprattutto in questo caso. Questa, leggera, da 170 euro è adatta per chi fa alpinismo d’estate; quest’altra da 109 euro va benissimo per le vacanze al mare.

La macchina per fare i waffle. A chi non piacciono i waffle? Il regalo perfetto per Eleven di Stranger Things(24 euro)

I romanzi italiani di cui si è parlato quest’anno. Le otto montagne di Paolo Cognetti, il vincitore dell’ultimo premio Strega (qui potete leggerne l’inizio), e La più amata di Teresa Ciabatti di cui si è parlato soprattutto perché non ha vinto il premio. (entrambi poco più di 15 euro)

Uno strumento per cucinare sottovuoto in modo facile. L’Anova Precision Cooker va bene sia per chi è appassionato di cucina e vuole ampliare le proprie tecniche, sia per chi non è esperto, perché è molto facile da usare. Serve solo una pentola piena d’acqua e un po’ di tempo, ma si può programmare anche a distanza con una app, quindi se lo si fa partire nel pomeriggio mentre si è al lavoro si trova il cibo pronto la sera. È probabile che la persona a cui lo regalerete diventi un impallinato della cucina sottovuoto (una tecnica che un tempo usavano solo i grandi ristoranti), usandolo per cucinare qualsiasi cosa, dalle bistecche alle uova e al polpo. (180 euro)

Un vibratore sonico. O per essere più precisi, un «massaggiatore sonico per la clitoride», che invece di vibrare emette delle onde sonore che raggiungono anche le parti non visibili della clitoride: il Lelo Sona. Ne potete leggere una recensione qui. (99 euro)

Un frullatore rapido da usare. Secondo The Wirecutter, il sito di recensioni di oggetti del New York Times, il NutriBullet Pro 900 Series è il miglior frullatore tra quelli pensati per essere usati di fretta ogni mattina e facili da usare. Il motore è in grado di frullare anche frutta ghiacciata e frutta e verdure molto fibrose. (169 euro)

Delle buone cuffie. Le Superlux HD681 EVO sono ottime per il vostro amico che rimanda da tempo l’acquisto di un paio di cuffie blasonate e costose, e continua ad ascoltare la musica con gli auricolari dello smartphone. Sono segnalate in un sacco di forum da impallinati come le migliori cuffie economiche in circolazione, che giocano nel campionato di quelle che costano il doppio. Sono un po’ più delicate di altre, ma basta trattarle con attenzione. (46,80 euro)

***
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte. Ma potete anche cercarli su Google.