• Mondo
  • giovedì 9 novembre 2017

I messaggi razzisti nell’accademia militare americana erano stati scritti per scherzo da un cadetto afroamericano

I messaggi razzisti trovati su alcune lavagne nell’accademia per allievi ufficiali dell’aviazione americana, in Colorado, erano stati scritti per scherzo da un cadetto afroamericano che ha ammesso la sua responsabilità ed è stato espulso dalla scuola. Le scritte razziste erano state trovate davanti alla stanza di cinque studenti afroamericani nel dormitorio della scuola preparatoria che gli aspiranti cadetti devono frequentare prima dell’ammissione vera e propria. Della vicenda si era molto parlato perché il responsabile della scuola – il generale Jay Silveria – aveva tenuto un intenso discorso a tutti gli allievi per condannare quello che era successo. Il discorso era girato molto online, dove è stato visto più di un milione di volte.