• Mondo
  • martedì 24 ottobre 2017

A Singapore dal 2018 ci sarà un limite al numero delle auto private

A partire a febbraio del prossimo anno, a Singapore ci sarà un tetto per le auto e le moto private in circolazione: per comprarne una nuova bisognerà rottamarne un’altra. Già ora le auto e le moto private in circolazione nella città-stato sono pochissime in rapporto agli abitanti, che sono più di 5,6 milioni: circa una ogni quattro abitanti. Finora Singapore aveva tenuto basso il numero dei mezzi privati fissando un numero massimo di auto che potevano essere vendute; inoltre aveva aumentato i prezzi dei veicoli e introdotto una forma di certificazione necessaria per poter possedere un’auto, molto costosa (l’equivalente di circa 31mila euro) e valida per 10 anni. Una Toyota Corolla Altis arriva a costare più di 100mila dollari, quattro volte il costo che ha la stessa auto negli Stati Uniti.

Per venire incontro alle esigenze dei suoi abitanti a fronte del tetto al numero di automobili che posso circolare, Singapore investirà molto nel trasporto pubblico e in particolare nello sviluppo della metropolitana.

(ROSLAN RAHMAN/AFP/Getty Images)