Fabio Fazio sul suo contratto e sulle notizie false

«Trovo incredibile la leggerezza con cui certi giornalisti accreditano menzogne, dicendo di averle trovate su un sito»

Fabio Fazio (LaPresse/ Gian Mattia D'Alberto)

Sul Corriere della Sera di oggi, mercoledì 13 settembre, c’è un’intervista a Fabio Fazio in cui ha parlato del suo compenso alla Rai per Che tempo che fa e in cui ha smentito alcune notizie circolate sui giornali e online. Fazio ha detto ad esempio che non è vero che una sua autrice guadagna più del direttore generale della Rai e che non è vero che – come era stato scritto da qualcuno – guadagnerà 870 milioni di euro in 4 anni. Quando gli è stato chiesto di commentare, in generale, le molte notizie infondate che sono girate sul suo conto, ha detto:

Nella vita vera nessuno da quando è iniziata questa storia ha mai avuto un gesto di scortesia nei miei confronti. Per fortuna le persone vivono in modo normale. Leggono un giornale ogni tanto, se lo passano, lo sfogliano al bar. Il web e i social non sono la verità. Trovo incredibile la leggerezza con cui certi giornalisti accreditano menzogne, dicendo di averle trovate su un sito. Sono soprattutto stupefatto dalla disponibilità a fare del male alle persone, a dare giudizi perentori senza sapere cosa c’è dietro. Sarò il buonista nazionale, ma considero la lezione più importante quella che mi diede Enzo Biagi: “Ricordati che noi con le parole possiamo fare male; dobbiamo usarle con cautela”.

Mostra commenti ( )