• Sport
  • sabato 12 agosto 2017

Usain Bolt si è fatto male durante l’ultima gara della sua carriera

Mentre correva l'ultima frazione della staffetta 4x100 metri ai Mondiali di atletica

Usain Bolt, il più grande velocista di sempre, si è fatto male durante l’ultima gara della sua carriera, la staffetta 4×100 metri che si è corsa stasera ai Mondiali di atletica di Londra. Bolt era l’ultimo corridore della squadra giamaicana, ma pochi metri dopo la sua partenza si è infortunato e si è quasi fermato, accasciandosi poi per terra. La gara è stata vinta dal Regno Unito, la cui squadra ha impiegato un tempo di 37,47 secondi; l’argento è stato vinto dalla squadra statunitense – per la quale correva Justin Gatlin, vincitore dei 100 metri a questi Mondiali – con 37,52 secondi, mentre il bronzo è andato al Giappone, che ci ha messo 38,04 secondi. Non si sa ancora se l’infortunio di Bolt sia grave.

La gara era molto attesa perché è stata l’ultima corsa di Bolt in un torneo internazionale: nella sua ultima gara individuale, i 100 metri che si sono corsi sabato scorso, Bolt era arrivato terzo. In carriera ha vinto 8 ori olimpici e 11 mondiali. Detiene il record mondiale sui 100 e sui 200 metri, ed è l’unico atleta ad aver vinto le due discipline in tre edizioni consecutive delle Olimpiadi, dal 2008 al 2016. È stato il più grande velocista di sempre.

https://twitter.com/Sports4Life007/status/896479262202572804

(AP Photo/David J. Phillip)