• Italia
  • lunedì 7 agosto 2017

La polizia di Ragusa ha arrestato il capo di una squadra di vigili del fuoco volontari accusato di aver appiccato degli incendi

La polizia di Ragusa ha arrestato il capo di una squadra di vigili del fuoco volontari accusato di aver appiccato degli incendi per poi spegnerli e percepire il compenso straordinario di 10 euro all’ora previsto anche per i volontari in caso di emergenza. Insieme a lui sono indagati anche gli altri 14 componenti della sua squadra di vigili del fuoco volontari del distaccamento di Santa Croce Camerina: alcuni sono accusati di truffa, altri di incendio. ANSA scrive che le indagini sono state avviate su segnalazione dei vigili del fuoco, che avevano notato il numero stranamente alto di interventi eseguiti da quella squadra di volontari.

ANSA/AUGUSTO COPPOLA