• Cultura
  • mercoledì 24 settembre 2014

L’ultimo tratto della High Line

Il famoso parco sopraelevato di New York, nato dalla riconversione di una linea ferroviaria abbandonata, adesso è completo

Sabato a New York è stato inaugurato l’ultimo tratto della High Line, un’ex linea ferroviaria sopraelevata trasformata in un parco cittadino molto apprezzato e visitato ogni anno da quasi cinque milioni di persone. Il nuovo tratto è il più settentrionale del percorso, che ora si estende per 2,33 chilometri – dal Meatpacking District alla 34esima strada – terminando dove un tempo finiva anche la linea ferroviaria. Il progetto di convertire i binari abbandonati in un parco cittadino è nato 15 anni fa: è stato portato avanti dagli abitanti del quartiere, ha contribuito notevolmente alla riqualificazione e alla ripresa economica delle zone circostanti e ora è considerato un modello di riqualificazione urbana in tutto il mondo. La High Line di New York ha ispirato progetto simili nel resto del mondo, come a Chicago, Philadelphia e Città del Messico.

La linea ferroviaria fu costruita negli anni Trenta ed era destinata al trasporto merci; dagli anni Sessanta venne utilizzata sempre meno, fino a quando nel 1980 venne chiusa. Da quel momento restò abbandonata, tanto che il sindaco Rudolph Giuliani progettava di demolirla. Nel 1999 Joshua David e Robert Hammond, che abitavano nei dintorni della linea ferroviaria, fondarono l’associazione Amici della High Line per chiedere che venisse conservata e trasformata in un luogo pubblico. Nel 2002 ottennero il sostegno del consiglio cittadino che votò una risoluzione per la riqualificazione. La gara pubblica per stabilire il miglior progetto fu vinta dagli architetti Diller Scofidio + Renfro, e nel 2004 il nuovo sindaco Michael Bloomberg decise di stanziare un fondo iniziale di 50 milioni di dollari per realizzarlo, al quale si unirono donazioni private. Nel giugno del 2009 venne aperto il primo tratto del nuovo parco che va da Gansevoort Street alla 20esima strada a Chelsea, da cui parte il secondo tratto, inaugurato nel 2011.

Nel parco – con le sue comode panchine in legno, il prato, e oltre 200 specie di piante – vengono organizzati numerosi eventi, concerti, sessioni di meditazione, visite guidate, installazioni artistiche; molte persone ci arrivano per semplicemente per passeggiare, rilassarsi, leggere un libro o prendere il sole. Nella sezione appena inaugurata, chiamata Rail Yards, si trovano tra le altre cose l’11th Avenue Bridge, una passerella sopraelevata da cui si può ammirare il parco, la skyline della città e il fiume Hudson; e un parco giochi per bambini costruito con l’acciaio e le travi della linea ferroviaria originaria.

Mostra commenti ( )