58° Festival della canzone Italiana

Le 9 canzoni più belle di Elio e le Storie Tese

Una playlist celebrativa di Stefano Belisari, cioè Elio, che ha compiuto cinquant'anni ieri

58° Festival della canzone Italiana

Stefano Belisari, in arte Elio, ha compiuto ieri cinquant’anni, essendo nato a Milano il 30 luglio del 1961. Il Post si unisce agli auguri riproducendo la selezione personale delle più belle canzoni degli Elio e le Storie Tese compiuta da Luca Sofri (il peraltro direttore del Post) in Playlist, nel 2008.

Ormai li diamo per scontati, ma non fossero comparsi nella cultura pop nazionale sarebbe rimasto un gran vuoto, che nessun altro in giro avrebbe saputo colmare. Appurata quindi la fortuna che ci sia qualcuno che faccia le cose geniali, spiritose e irriverenti che fanno solo loro, ormai Elio e le storie tese sono un’istituzione patria. Gli manca solo di scrivere la popsong perfetta, seriamente, da musicisti sentimentali quali sono: e ce la possono fare.

Cara ti amo (Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu, 1989)
“Eravamo fidanzati… poooooi, tu mi hai lasciato, senza addurre motivazioni plausibili”. Un attacco che rimase nella formazione culturale di tutti quelli che c’erano, un trattato di sociologia sentimentale femminile pieno di luoghi comuni maschilisti, eppure drammaticamente vero. Elenco di mille esempi delle contraddizioni tra il dire e il fare delle fidanzate, ornato di numeri circensi vari. Fu registrata durante un concerto milanese del 1989.

Nubi di ieri sul nostro domani odierno (Abitudinario) (Elio Samaga Hukapan Kariyana Turu, 1989)
Sulle piccolezze umane che ognuno nasconde e condivide, dalle dita nel naso al fare certe bolle nella vasca da bagno: “non mi giudicate, siete come me”. Con una celebre invenzione nel refrain: “e adesso un lieto ritornello che non c’entra un cazzo ma che piace ai giovani: ditemi perché se la mucca fa mu il merlo non fa me”. Per non parlare del dirigibile marrone.

Born to be Abramo (The Los Sry Lanka Parakramabahu Brothers, 1990)
Il primo grande pezzo dance di Elio e le storie tese, sul tema di “Born to be alive” di Patrick Hernandez (che compare nel pezzo), di “You make me feel” di Sylvester, di “Resta cu’ mme”, più ulteriori citazioni.

1 2 3 Pagina successiva »
Mostra commenti ( )