Il video della rissa sul palco durante un concerto dei Brian Jonestown Massacre

Martedì sera durante un concerto a Melbourne (Australia) dei Brian Jonestown Massacre, band rock californiana famosa soprattutto negli anni Novanta e Duemila, il cantante Anton Newcombe e uno dei molti chitarristi, Ryan Van Kriedt, hanno litigato violentemente finendo per picchiarsi, colpendosi reciprocamente con una chitarra, strattonandosi e azzuffandosi per terra. Non è chiaro cosa abbia fatto nascere la rissa: Newcombe aveva interrotto il concerto accusando Van Kriedt di voler «suonare risentimenti, non la chitarra» e chiedendo ai fonici di abbassargli il microfono. Van Kriedt, che suona con la band da una decina d’anni, gli ha detto di pensarci bene, perché avrebbe provocato una lite definitiva. Mentre lasciava il palco si è avvicinato a Newcombe, con cui ha iniziato a menarsi, tra lo stupore divertito del pubblico, che comunque è abituato ai comportamenti imprevedibili della band. Il resto del tour australiano è stato cancellato.

I Brian Jonestown Massacre sono sempre stati noti per i comportamenti eccessivi e bizzarri. Specialmente quelli del cantante Newcombe, che erano stati peraltro raccontati nel 2004 nel documentario Dig!. Sono una band che ha fatto molti dischi e ha ancora un pubblico affezionato, e che negli anni Novanta rianimò il genere del rock psichedelico tipico degli anni Sessanta.