siria

In Siria la guerra è iniziata nel marzo 2011, quando migliaia di siriani cominciarono a protestare contro il regime autoritario di Bashar al Assad, chiedendo più diritti e più democrazia. Nel corso del tempo la guerra in Siria si è piano piano trasformata in qualcosa di diverso: dalla parte del regime sono intervenuti Russia, Iran e molte milizie sciite straniere, mentre tra i ribelli hanno cominciato a combattere anche diversi gruppi jihadisti.

Tutta la situazione in Siria è stata complicata dal ruolo sempre più importante assunto sia dall’ISIS che dai curdi, questi ultimi appoggiati dagli Stati Uniti.

Oggi, dopo la vittoria di Assad nell’importante battaglia di Aleppo, la sopravvivenza del regime siriano di Damasco non è più in discussione, ma la pace in Siria sembra essere una prospettiva ancora molto lontana.

Cosa succede a Jisr al-Shughur

Cosa succede a Jisr al-Shughur

Il fronte più acceso delle violenze in Siria si è spostato in una città al confine con la Turchia, dove stanno morendo decine di poliziotti e non si sa perché

Gli scontri in Siria

Gli scontri in Siria

Almeno 60 persone sono state uccise durante la più grande protesta contro il regime da quando Bashar al Assad è al potere

Venerdì di protesta

Venerdì di protesta

Guida per punti alle manifestazioni di oggi in Siria, Iraq, Arabia Saudita, Egitto e Yemen

Le proteste in Siria

Le proteste in Siria

Ancora scontri violenti in tutto il paese, ma la maggioranza della popolazione non ha deciso da che parte stare