primarie 2012

Bersani, passerotti e tacchini

Bersani, passerotti e tacchini

«Meglio un passerotto in mano del tacchino sul tetto»: da dove viene il bizzarro proverbio citato al dibattito dal segretario del PD

Sulle regole delle primarie per il ballottaggio

1. Le regole sono state scritte alcune settimane fa ed erano note. Mantenerle come sono è quindi del tutto “regolare”. 2. Alcune di queste regole erano state però contestate con valide ragioni, inascoltate. È del tutto legittimo e comprensibile che … Continua a leggere

In morte del Pdl

Lasciate perdere la neo Forza Italia che dovrebbe nascere a ore. Guardate solo a dove eravamo. In pratica eravamo a un congresso – altro che primarie del Pdl – strutturato per redistribuire il potere ai vari capicorrente. A questi capicorrente

Le regole per il ballottaggio delle primarie del centrosinistra

Le regole per il ballottaggio delle primarie del centrosinistra

Il sito delle primarie del centrosinistra ha diffuso la delibera n. 25, approvata ieri dal Collegio dei Garanti, che stabilisce le regole per lo svolgimento del ballottaggio tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi di domenica 2 dicembre. DELIBERA N.

Vendola sulle regole del ballottaggio

Il 4 ottobre Nichi Vendola si era espresso così su Twitter circa la possibilità di votare al secondo turno delle primarie senza aver votato al primo:  Se fosse vero che può votare al secondo turno solo chi ha votato al

Il secondo turno delle primarie e «i biglietti dell’aereo»

Parlando al Corriere della Sera della possibilità di registrarsi e votare al secondo turno delle primarie senza avere votato al primo, Nico Stumpo del comitato organizzatore ha sintetizzato la sua interpretazione delle regole con questo esempio: «Se arriva uno e

Jovanotti ha votato Renzi

Parlando oggi a Milano in una conferenza stampa per presentare la sua raccolta appena uscita e il prossimo tour, Jovanotti ha spiegato così perché ha votato Matteo Renzi – «Per me cambiare è la cosa più importante sempre» – alle primarie

Si ballotta

Finalmente i dati sono molto più definitivi di ieri. Bersani si attesta intorno al 45, Renzi al 35, Vendola al 15%. Puppato al 2,5 e Tabacci all’1,5. In termini assoluti, significa che su 3.100.000 di votanti, Bersani è a 1.400.000

Il giorno dopo in 14 punti

Commento ancora a dati “caldi” sul primo turno delle primarie. Dalle file ai seggi a Monti, passando per due o tre vincitori, alcuni perdenti volontari e un Grillo furioso Un primo commento rapido, per punti 1. Durante la notte la

I dati delle altre primarie

I dati delle altre primarie

Come andarono le elezioni del 2005, 2007 e 2009, molto diverse tra loro, e quanta gente andò a votare

Civati e i risultati delle primarie

Pippo Civati ha criticato su Twitter il ritardo dei risultati ufficiali delle primarie del centrosinistra, scrivendo: «Ok, ho deciso, vado seggio per seggio in macchina a recuperare i dati» Ok, ho deciso, vado seggio per seggio in macchina a recuperare

Chi ha voluto le primarie

Con tutta la stima per Bersani che ho già messo per iscritto domenica sera su Twitter, c’è una cosa su cui deve fermarsi un momento a fare uno sforzo di memoria, secondo me. Quando continua a rivendicare che le primarie … Continua a leggere

Bersani e il “birrozzo”

Pier Luigi Bersani, il segretario del Partito Democratico e candidato alle primarie del centrosinistra, ha raccontato in un’intervista a Pubblico quali sono le sue sensazioni per le primarie di oggi: «Da quello che mi risulta, dai segnali che mi arrivano, dovrei