manifestazioni

L’Egitto visto da Gaza e Cisgiordania

Se Israele perde l’alleato Mubarak, aumenterebbe la pressione per firmare accordi di pace, oltre alla messa in discussione del blocco alla Striscia di Gaza

Il ritorno di El Baradei

Il ritorno di El Baradei

Il premio Nobel per la pace dice di essere pronto a guidare la transizione del paese, nel frattempo si sono perse le tracce di Mubarak

Cosa succede in Egitto

Cosa succede in Egitto

In migliaia hanno protestato contro il governo e Hosni Mubarak, almeno tre morti tra polizia e manifestanti

Zona grossa

Domani è il giorno finale delle proteste. La Questura ha predisposto tre cerchi concentrici di attenzione. Il primo sarà completamente vietato ai manifestanti. È una zona molto ampia, forse troppo, che in sostanza copre tutto lo spicchio istituzionale del Centro.

Roma città aperta in due

Ieri è successo qualcosa, un qualcosa che probabilmente per un cambio generazionale rompe una piccola tregua nelle tacite regole di ingaggio tra manifestanti e polizia, iniziata dopo il 21 luglio 2001. I roghi in centro, per dire, bisogna andarli a

La sottile linea rossa

Giornata notevole da vari punti di vista quella di oggi. È stata annunciata una “zona rossa” abbastanza senza precedenti, per una porzione di centro che va da piazza Venezia a metà di via del Corso, e dall’altro lato fino al

Coppie presidenziali

Coppie presidenziali

Il premier francese e quello tedesco, il premier australiano e Oprah, il premier italiano e quello lituano, un sacco di neve e molto altro ancora nelle migliori foto delle ultime 24 ore

Che pace

Che pace

Liu Xiaobo è a Oslo solo in fotografia, nel resto del mondo tutto è tranquillo, studenti e biancospini a parte. Le migliori foto di oggi

Oggi prigione tu, prigioniera io

Se c’era ancora qualcuno contrario a quei possibili provvedimenti per limitare le manifestazioni, e questo qualcuno era ieri in centro, con manifestanti e polizia che si inseguivano, probabilmente si ricrederà. Più che altro, è apparso in tutta evidenza come la

Romanzo popolare

Romanzo popolare

Dalle autostrade bloccate dagli studenti in Italia ai venti di guerra tra le due Coree passando per i piloti che si fanno crescere i baffoni. Le migliori foto delle ultime 24 ore

Cado dalle nubi

Segno dei tempi, le manifestazioni iniziano ad arrivare in Vaticano. Non è certo la prima volta che avviene, se ne ricorda una imponente quando Jörg Haider aveva regalato l’abete natalizio al Papa. Questa volta a manifestare sono state vittime, provenienti

Ricordati di me

Si potrebbe discutere a lungo sulla generale questione degli “aiuti”, e in questo caso degli “aiuti al cinema”, ma noi non lo faremo. Diamo però conto della grande mobilitazione di attori, registi e lavoratori del cinema italiano (sì, quelli che

Si può morire dentro

Come dice Giovanni Bianconi in questo intervento sul Corriere, la vicenda di Stefano Cucchi è una storia che riguarda tutti noi, e che va oltre gli episodi di malasanità e violenza. È la storia dell’eventualità che una persona entri in

Una mattina mi son svegliato e non ho trovato l’invasor

E venne il giorno della bozza di accordo per la limitazione dei cortei, che sarà presentata martedì ai sindacati. I punti focali sono tre: una manifestazione al giorno (c’era più di un corteo al giorno? Parliamone); percorsi differenziati con il

Indietro popolo

Era tutto pronto, eravamo tutti pronti per la più grande manifesazione contro gli impianti pubblicitari abusivi dal dopoguerra – si dice così di solito, ma in realtà anche da molto prima -. Anche la sede era perfetta: piazza Mazzini, con

So’ ragazzi

Giornata potenzialmente calda oggi, perché si discute alla Camera il disegno di legge Gelmini di riforma dell’università, e gli studenti sono abbastanza sul piede di guerra. C’è un sit-in di fronte a Montecitorio, ma da tenere d’occhio anche l’asse largo