legge elettorale

Il nuovo accordo sulla legge elettorale

Il nuovo accordo sulla legge elettorale

La riforma sarà approvata ma soltanto per la Camera; al Senato resterà in vigore il Porcellum modificato dalla Consulta, in attesa della riforma costituzionale

Le dimissioni di Gentile

Matteo Renzi (si) è condannato a fare le cose, anche quelle difficili, in modo semplice e diretto. O almeno a farle risultare semplici e dirette. [Continua]

Legge elettorale: fare in fretta e fare finta?

Fare in fretta, ma fare finta. Questo sembra oggi il programma sulla legge elettorale: facendo in fretta si salva l’accordo con Forza Italia, facendo finta quello con Alfano e l’Ncd. [Continua]

#nonpossonovotare

#nonpossonovotare

La legge elettorale secondo il Terzo Segreto di Satira. Non possono votare quelli che non fanno lo scontrino, quelli che non fanno la raccolta differenziata, quelli che ridono alle pubblicità delle compagnie telefoniche, quelli con la battuta sempre pronta...

Berlusconi e il premio di maggioranza

Domenica 2 febbraio il Corriere della Sera ha pubblicato un’intervista di Alan Friedman al leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Durante l’intervista Berlusconi ha dichiarato che, se le prossime elezioni si terranno tra più di un anno, PD e Forza

Una buona riforma, in attesa della Riforma

In Italia, riuscire a realizzare qualcosa su cui ci si era impegnati è raro. Procedere rispettando i tempi stabiliti e superando la giungla di difficoltà della politica è poi quasi incredibile. [Continua]

Lo scontro inevitabile del PD

Sapremo presto se il dissenso interno al Pd sulla riforma elettorale deflagrerà e produrrà effetti politici o se invece tutto si ridurrà a tentativi di bandiera. [Continua]

La promessa mantenuta di Renzi

Con la prudenza da applicare a un percorso appena avviato, c’è da dire che il risultato ottenuto da Matteo Renzi nelle ultime settantadue ore è straordinario.

Sulla legge elettorale (prima della direzione)

O, meglio, tra una direzione e l’altra, perché ora si sorprendono tutti dello spagnolo, ma lo spagnolo faceva parte del terzetto di proposte di Renzi, che hanno tutti discusso per giornate intere e che venerdì era già sul piatto. [Continua]

Il tentativo di Renzi è giusto

Leggo sui giornali che la sinistra del Pd, che sarebbe rappresentata da chi sostiene con maggiore convinzione le larghe intese e il governo Letta-Alfano (incredibile ma vero), ha deciso di mettersi di traverso al percorso avviato da Renzi per la

I vantaggi del “sindaco d’Italia”

Se davvero Matteo Renzi uscirà dalla strettoia sui modelli di legge elettorale così come c’era entrato, cioè con una preferenza per il cosiddetto “sindaco d’Italia”, molti nodi saranno sciolti e altri si proporranno. [Continua]

Chi si fida di Berlusconi?

È vero, Letta e il suo governo passano da un incidente all’altro, e la sequela di gaffes, malintesi, litigi ed errori finisce per offuscare ciò che pure è importante [Continua]