criminalità

Aggiornamento Atac (e Ama)

Sembra che anche al bar dell’Ama se chiamate qualcuno per cognome si girano almeno in due, come in Ritorno al Futuro. Nell’azienda della nettezza urbana si apre il fronte delle assunzioni parentali, numericamente anche più vasto di quello dell’Atac, dal

Aggiornamento Atac

Oggi sono il Corriere e Il Messaggero a concentrarsi sulli scandali dell’Atac. Il primo ancora sulle assunzioni facili, facendo il punto (con qualche divagazione francamente superflua sulle loro frequentazioni discotecare) sulle “ex segretarie”. Ma si parla anche delle pochissime assunzioni

Prezzi popolari

Non è la prima volta che Il Messaggero va a sporcarsi le mani e a fare quello che dovrebbe chiamarsi ordinariamente giornalismo, ma che con espressione quasi sminuente viene definito “stile Iene”, o “giornalismo alla Striscia la Notizia” (a proposito:

Aggiornamento Atac

Tempi di dubbi per chi sta decidendo in questi giorni se rinnovare l’abboamento ai mezzi pubblici per l’anno o il mese prossimo. Ma, d’altro canto, alternative credibili sembra non ce ne siano. Continua l’inchiesta sull’Atac, e ogni giorno viene fuori

A bus d’ufficio

Parte seconda nello scandalo delle assunzioni all’Atac. Repubblica questa volta si concentra sul versante politico della vicenda, con l’elenco di tre consiglieri municipali di An assunti per chiamata diretta. Ma più che altro si sta muovendo la magistratura, come ricorda

Siamo tutti Massimo Inches

Il “siamo tutti” di oggi è per Massimo Inches, coraggioso consigliere municipale del 2° Municipio. Eravamo già stati parzialmente Massimo Inches nella vicenda di Rita Serafini, la signora che aveva denunciato i signori del marciapiede su viale Parioli. Questa volta

Siamo tutti Matilde Talli

Benvenuti al consueto aggiornamento su minacce, piccole mafie, gente con le rotelle fuori posto. Hanno mandato una zampina di gatto mozzata a Matilde Talli, la gestrice della colonia di gatti di Piramide. Non si capisce però quanto fastidio possano dare

Nuove verità sul caso Orlandi

Il titolo copia-incolla per eccellenza, insieme a “Nuove verità sulla morte di Pasolini”. Inevitabilmente, e periodicamente, escono quelle che per l’appunto emergono come “nuove verità”, in un puzzle piuttosto indecifrabile. Questa volta a parlare è Maurizio Giorgetti, uomo legato all’estrema

Siamo tutti signora Serafini (e Massimo Inches)

Quando tra venticinque anni – notare come aumentano sempre – tutto questo sarà finito, e ci ricorderemo di questi anni, un posto d’onore tra gli eroi dell’antidegrado lo merita senz’altro la signora Serafini (magari vicino a piazza Degrado Esquilino, o

Diversamente disabili

Che bello, ecco una notizia per la quale si possono spendere parole forti, e insulti liberi nei commenti. Per quanto conti, comunque, volete che quelli che usano falsi permessi per gli invalidi vadano su Internet? Perché di questo si tratta,

Siamo tutti Antonio Guidi

Con i bancarellari non si scherza. Quello che è successo ad Antonio Guidi, delegato del sindaco per le Politiche della disabilità, la dice tutta sul livello di criminalità, vera, che interessa il settore. Qualcuno è entrato in casa sua, forzando

Macchiato

A quanto pare l’ultimo grido in fatto di criminalità e usura è legato al caffè. Ne parla oggi Repubblica, che spiega nel dettaglio il meccanismo. In pratica, gli strozzini obbligano i debitori a rifornirsi di caffè da un loro controllato,

Che si dice a Roma?

Una rubrica per chi, messo alle strette, si trova a dover rispondere alla fatidica domanda Due settimane molto intense, su vari fronti, così come intensa è sempre la vita cittadina. Noi qui abbiamo fretta, camminiamo veloce e non abbiamo tempo

Traffic

Si parla spesso di Stato che non controlla alcune zone del territorio. Spesso esagerando, dicendo che non ne ha del tutto il controllo, quando magari ne ha solo poco, o pochissimo, e si fa immancabilmente l’esempio di Scampia e delle

Fatti della Banda della Magliana

Forse avrete già letto sul Post grande della lettera di Walter Veltroni a Repubblica in cui si chiede perché la salma di Enrico De Pedis sia ancora sepolta nella cripta di Sant’Apollinare. Poi è arrivata la risposta del Vicariato di

Apro gli occhi e ti penso

L’ultimo caso è questo: l’arresto Manlio Vitale, detto Er Gnappa, nel tentato furto in un caveau di Caserta. Manlio Vitale è un esponente della Banda della Magliana, ma non è l’unico caso in cui nelle cronache recenti l’organizzazione è tornata

Sicurezza, criminalità, immigrazione

L'Espresso è andato a vedere cos'aveva promesso il centrodestra su questi temi nel programma elettorale, e cosa è stato effettivamente fatto

Capito il concetto?

Mastodontica operazione di polizia, la scorsa notte, contro la delinquenza alla guida. Chiuso il Grande Raccordo Anulare, auto deviate nell’area di servizio Casilina interna e controlli a tappeto. Più di 500 i veicoli fermati, e 22 le patenti ritirate per

Romanzo criminale, nuovo capitolo

Si arricchisce la storia di Enrico De Pedis, detto Renatino, sepolto nella Basilica di Santa Apollinare. È stata infatti data l’autorizzazione ad effettuare ispezioni nella tomba di quello che è considerato il boss della Banda della Magliana. Le vicende di