cartoline

Cartoline: via Arenula

Paletti, now! In quale altro posto della Via Lattea può succedere una cosa del genere? Tutti i giorni, per tutto il giorno: macchine del Ministero di Giustizia, che è lì vicino, taxi, sirenati vari che passano sul marciapiede del capolinea

Cartoline: cortesemente

In trappola. In centro c’è tutto un fiorire di questo tipo di cartelli, che con varie gradazioni di cortesia implorano (spesso invano) di non parcheggiare di fronte a porte, finestre, vetrine. In basso altri esempi.

Cartoline: 8

Telefono Casa. Adoro quando il display interno dell’unica cosa che funziona a Roma, il tram 8, impazzisce e comincia a mandare segnali dallo spazio (in alternativa, è spento). A proposito di tecnologia, una volta ho parlato con uno dell’Atac che

Cartoline: Santo Spirito

Aggiornamento scritte sui muri nei reparti di maternità: la posizione del Santo (subito) Spirito in Saxia. Qui e qui per le puntate precedenti.

Cartoline: via Nazionale

Cordoli, now! Che ci crediate o no, la foto è stata scattata alle 12,56. A prescindere dal fatto che il carico&scarico ha dichiarato guerra alla Repubblica Italiana, la storia delle corsie preferenziali è di quelle emblematiche. Prima non c’era niente

Cartoline: vigili

Auto-civetta per operazioni sotto copertura? Bisogna essere ottimisti, ma l’ottimismo scricchiola soprattutto perché siamo di fronte alla sede centrale del comando della polizia municipale, dietro al Campidoglio.

Cartoline: cartelli

Succede in una stradina di Monteverde, ma potrebbe accadere ovunque, e si cerca qui di coglierne la morale generale. All’apparenza niente di strano, un cartello storto, e che sarà mai, sempre sperando che non ci legga qualcuno dalla Svezia. Ma

Cartoline: Lepanto

È uno sporco lavoro, ma in attesa che torni Cartellopoli qualcuno deve farlo. Abusivo o no, questo cartello lascia qualche perplessità in ordine al corretto deflusso degli utenti della metro in caso di emergenza (contiene eufemismo). Diciamo anche qualche perplessità

Cartoline

Si può fare. In quale stanza di quale museo è conservato il vasetto con la testa di chi ha progettato una cosa del genere? Nessuna, e di illegalità legali di questo tipo se ne vedono diverse. Qui la striscia blu

Cartoline

Volere volare. C’è l’eventualità che qualcuno dei numerosi turisti che vengono a Roma viva in un posto in cui si arriva in metro all’aeroporto? Sì. Ecco, l’aeroporto di Ciampino è indicato come quello di Fiumicino, senza spiegare che poi da

Cartoline

Di tutto tanto. Giornalaio favela, parapedonali pubblicitari, rattoppo del marciapiede fatto a casaccio, palo nudo con volantino, manifesti abusivi. Chiudiamo l’anno con la solita e non difficile da scovare foto piglia-tutto.

Cartoline

Sanzioni severe. Qualcosa non va con la targa che ricorda le virtù del Colosseo e del centro di Roma. Dice: non puoi fare nulla contro i ragazzini in gita scolastica. Forse è vero, però basta(va) una pezzetta con un po’

Cartoline

Rullo compressore. Anche se un permesso disabili su una super-sportiva Bmw Z3 appare quantomeno sospetto, non sembra questo il motivo che ha spinto i manifestanti a prendersela con questa macchina in via del Babuino, essendo stata la giornata di martedì

Cartoline

Seguire a ruota. Nel complessivo disastro della mobilità, capita di vedere anche questo. Mancanza di rastrelliere? Semplice inciviltà? Al solito, una serie di cose mischiate. A volte c’è anche la variante della catena che rimane attaccata al palo mentre il

Cartoline

Dirlo a tutti. Non solo al Grassi di Ostia, qui siamo sul retro del San Giovanni Addolorata e la stra-bizzarra usanza di annunciare le nascite sui muri non conosce confini, e neanche età: a quanto pare anche i nonni sono

Cartoline

Sempre più grandi, sempre più belli. Prima o poi troveremo scritto sui camion-bar “sala interna”, o “forno a legna”, e non ci stupiremo. Questo è il modello doppio. Siamo a piazza Risorgimento, riqualificata dieci anni fa ma con l’oggetto misterioso

Cartoline

Retrò. Nel peggior posto per accogliere i turisti d’Europa, in quel luogo di zozzura, rattoppi, cose diroccate e stili diversi che è Anagnina, c’è anche questo. Che non sarà “i veri problemi”, ma è abbastanza indicativo.

Cartoline

Attenzione! Si sconsiglia la visione di questa immagine a chi vive all’estero. Nessuna foto potrà mai includere tutta l’infinita striscia di auto sul marciapiede tra il viale e il controviale di via Nomentana (al centro in fondo), in una zona

Cartoline

Tanto valeva tenerla per l’anno prossimo. Altro che la pulizia in ritardo del Lungotevere, che poi hanno sistemato, per Roma Estate. Qui siamo a novembre, sono passati due mesi da quando la manifestazione estiva All’ombra del Colosseo è finita, e

Cartoline

Tiro alla fune. Su via dei Fori Imperiali domenica scorsa è stata la giornata dei giochi di strada, organizzati dalla Figest. Oltre al tiro alla fune, che per inciso è uno sport molto più statico e di posizione di quanto

Cartoline

Oppio dei popoli. Un campionato di calcio sotto al Colosseo, anzi sopra, nel campetto di Colle Oppio. Con tanto di arbitri ufficiali, allenatori e panchine. Si gioca la domenica, e partecipa gente di tutte le età e tutte le nazionalità,

Cartoline

Vederla così. Una frase che ha generato la più grande invasione di manifesti abusivi che si ricordi dai tempi delle elezioni. Questo è solo un esempio, ma praticamente tutti i partiti e sotto-partiti hanno detto la loro, in decine di

Cartoline

Cose che succedono a Roma, solo a Roma. Incontrare la Papamobile vuota, con la sua targa SCV 1 – il che può essere un problema se rimettono le targhe alterne -, mentre blandamente scortata se ne rientra alla base.

Cartoline

Non solo camion-bar, ma anche camion-borse. Qui siamo a via di Porta Angelica, strada che unisce il Colonnato di Piazza San Pietro con piazza Risorgimento, praticamente a metri 1 dal Vaticano. Seppure il centro di Roma non sia mai stato

Cartoline

Cominciamo bene. Manifesti abusivi per pubblicizzare questo o quel convegno legato alle Olimpiadi. Notare poi il leggerissimo degrado del contorno. E non siamo in chissà quale periferia degradata, ma a 50 metri dall’Isola Tiberina. Cio, tornaci a trovare, ma questa