25 aprile

«Ogni contrada è patria del ribelle»

«Ogni contrada è patria del ribelle, ogni donna a lui dona un sospir, nella notte lo guidano le stelle, forte il cuor e il braccio nel colpir» Fischia il vento è una delle più famose canzoni partigiane. Il testo fu

Cos’è stato il 25 aprile

  Il vostro 25 aprile è stato tante cose, un collage che visto da lontano restituisce l’immagine di un giorno che non ha perso il suo significato, semmai l’ha evoluto. E consapevolmente. Per questo abbiamo pensato di restituirvi quasi tutti

Perché proprio il 25 aprile

Perché proprio il 25 aprile

La guerra continuò anche il 26, il 27 e nei giorni seguenti, ma abbiamo scelto quella data lì per festeggiare la Liberazione

Il complicato 25 aprile del Portogallo

Il complicato 25 aprile del Portogallo

I militari che nel 1974 rovesciarono la dittatura non parteciperanno alle celebrazioni di oggi, per protesta contro l'Europa e i tagli del governo

«Ogni contrada è patria del ribelle»

«Ogni contrada è patria del ribelle, ogni donna a lui dona un sospir, nella notte lo guidano le stelle, forte il cuor e il braccio nel colpir» Fischia il vento è una delle più famose canzoni partigiane. Il testo fu

Liber(interpret)azione

Il 25 aprile è una data convenzionale, scelta perché fu il giorno della liberazione di Milano e Torino e perché vieniva più o meno in mezzo a quella di altre grandi città italiane (Bologna 21 aprile, Genova 26, Venezia il