Trump ha annunciato l’invio di squadre di agenti speciali a Chicago e in altre città degli USA

Donald Trump ha annunciato l’invio di squadre di agenti speciali che rispondono al governo federale statunitense a Chicago e in altre città degli USA, nell’ambito della cosiddetta “Operation Legend”, iniziativa anticrimine lanciata dal procuratore generale degli Stati Uniti William Barr. Trump ha detto che nelle ultime settimane si è assistito a un aumento del livello di criminalità che il presidente imputa alla debolezza delle amministrazioni locali e che il suo compito è quello di «proteggere gli americani».

Squadre di agenti speciali sono presenti dall’inizio di luglio a Portland, nell’Oregon, per reprimere le proteste dei movimenti anti-razzisti con modalità violente e spregiudicate, che secondo molti sono al limite della legalità e che hanno fatto aumentare le tensioni in città. Diversi esperti di diritto credono che sia solo questione di tempo prima che un tribunale giudichi le modalità con cui le truppe sono state dispiegate e le loro operazioni illegali, innescando un contenzioso con l’amministrazione Trump.

Leggi anche: Cosa sta succedendo a Portland

È la prima volta che vieni?

Il Post è un giornale online, che sta attento a non raccontarti balle e a spiegare bene le cose. Se questo articolo ti interessa, torna più spesso: ne abbiamo molti altri. Se poi ti affezioni, queste cose le facciamo grazie a chi si abbona. Puoi farlo anche subito.

Abbonati al Post

Continua sul Post