Il M5S ha diffuso un’intervista inventata a Jeroen Dijsselbloem

Secondo un video fatto circolare dalla pagina M5S Europa, l'ex capo dell'Eurogruppo ha invitato i mercati a speculare sui titoli italiani, ma non è vero

Martedì la pagina Facebook MoVimento 5 Stelle Europa, il canale ufficiale degli europarlamentari del Movimento, ha pubblicato il video di un’intervista a Jeroen Dijsselbloem, l’ex presidente dell’Eurogruppo, distorcendone i contenuti fino a inventarsi delle dichiarazioni che nell’intervista originale non esistono. Il video è circolato moltissimo su Facebook, ottenendo più di novemila condivisioni.

Il video era stato pubblicato in origine da Pandora TV, un sito di news complottista che pubblica contenuti in italiano. In un primo momento il Post l’aveva attribuito al M5S, anche perché sulla pagina MoVimento 5 Stelle Europa non c’è alcuna indicazione della fonte (poi il sito Butac ha segnalato l’origine, che aveva indagato). Il video inoltre presenta una cornice con i caratteri e lo stile usati dal M5S. In un post pubblicato venerdì mattina, il M5S ha difeso la condivisione del video, spiegando fra le altre cose: «Fare informazione significa anche raccontare queste verità che qualcuno, nostalgico dell’establishment finanziario, vorrebbe occultare». Contattato dal Post, il gruppo del M5S al Parlamento Europeo ha rimandato al post pubblicato venerdì.

Il video pubblicato dal M5S mostra le immagini di un’intervista data da Dijsselbloem – che fino a pochi mesi fa era il capo dell’Eurogruppo, l’assemblea informale dei ministri delle finanze dell’eurozona – alla tv statunitense CNBC a metà ottobre. Il video originale, che mostra gran parte dell’intervista, si può vedere qui. Nel video pubblicato dalla pagina MoVimento 5 Stelle Europa, l’audio originale è stato sostituito da una voce fuori campo che cerca di sintetizzarne i contenuti, ma finisce per distorcerli.

Il video pubblicato dal Movimento 5 Stelle

Golpe finanziario contro l'Italia

+ + CONDIVIDETE TUTTI + +GOLPE FINANZIARIO CONTRO L'ITALIAJeroen Dijsselbloem è un politico olandese alleato del Pd in Europa. Le sue ultime dichiarazioni fanno rabbrividire. In una intervista alla CNBC invita apertamente i mercati a punire l’Italia facendo salire gli interessi sul debito. Questa è l’ennesima conferma che l’establishment finanziario è contro il popolo. Ci fanno la guerra perché abbiamo chiuso il rubinetto a banche e lobby! La notizia è stata ripresa da Zerohedge, nessun telegiornale italiano invece riportato le sue dichiarazioni. Tutti ricordano Dijsselbloem perché ha accusato i Paesi del Sud Europa – Italia compresa – di spendere tutti i soldi in alcol e donne. Dijsselbloem, da Presidente Eurogruppo, ha appoggiato il piano di salvataggio della Grecia che ha massacrato milioni di cittadini con tagli a stipendi, pensioni, sanità e istruzione. Sempre lui ha avallato nel 2013 il prelievo forzoso nelle tasche dei risparmiatori ciprioti per salvare le banche. Oggi Dijsselbloem è consigliere strategico per il Meccanismo Europeo di Stabilità. Visto che l’Italia è il terzo contributore di questo Fondo auspichiamo che questo personaggio che passa il tempo a insultare l’Italia e gli italiani si dimetta al più presto!

Gepostet von MoVimento 5 Stelle Europa am Dienstag, 30. Oktober 2018

Il video originale

Nell’intervista originale Dijsselbloem spiega fra le altre cose una nozione condivisa da moltissimi economisti: e cioè che l’Italia non possa permettersi un aumento dei tassi di interesse sui propri titoli di stato – conseguenza della scarsa fiducia degli investitori internazionali nei confronti della manovra economica del nuovo governo – per il semplice motivo che le banche e i fondi di investimento italiani sono pieni di titoli di stato italiani: l’aumento dei tassi di interesse causa implicitamente anche una perdita di valore dei titoli venduti in precedenza, e di riflesso anche delle stesse banche e dei fondi. È per questa ragione che diversi oppositori del governo sostengono che una manovra come quella in corso di approvazione – che spaventa da mesi gli investitori internazionali, facendo alzare i tassi di interesse sui titoli di stato – possa danneggiare l’economia ancora prima di essere approvata.

Al minuto 1.29 dell’intervista originale, Dijsselbloem spiega che questa situazione «ha dei pro e dei contro: uno dei contro è che se ci sono problemi e l’economia implode, questo si ripercuote sull’intera economia. Il pro è che basta che l’Italia lo capisca, che i consumatori lo capiscano, e se tutto va bene si può iniziare un percorso di correzione dall’interno».

La voce fuori campo del video pubblicato dal M5S, invece, afferma che Dijsselbloem «invita apertamente i mercati a lanciare un attacco alle finanze italiane, spiegando loro anche come devono fare, e cioè orchestrando un danno ai titoli italiani, facendo così salire gli interessi sul debito all’Italia. […] Dijsselbloem spiega che l’unico modo è dare ordine a Draghi e alla BCE di far salire lo spread, per portare al fallimento le banche italiane, già riempite di titoli di stato». Nell’intervista originale, ovviamente, Dijsselbloem non invita in alcun modo i mercati a speculare sull’Italia, e non usa mai parole simili a quelle citate. Né nei video disponibili online né negli articoli pubblicati da CNBC.com relativi all’intervista, viene mai citato Mario Draghi o un fantomatico piano per fare «salire lo spread».

Nel corso del video, la voce fuori campo sostiene che Dijsselbloem abbia detto: «il popolo italiano deve percepire la distruzione dell’economia italiana e il crollo delle banche come un’implosione». Né nei video disponibili online né negli articoli pubblicati da CNBC.com esiste alcun passaggio simile a questo.

Infine, il video pubblicato dal M5S cita un’analisi del discorso pubblicata dal blog ZeroHedge presentandolo come «una prestigiosa rivista online americana». In realtà ZeroHedge è un blog molto poco rispettato dagli analisti, associato alla destra radicale e complottista.

Mostra commenti ( )