• Italia
  • giovedì 2 Agosto 2018

Marcello Foa dice che continuerà a coordinare il Cda della RAI come “consigliere anziano”

Il giornalista Marcello Foa ha detto che continuerà a coordinare le attività del Consiglio d’amministrazione della RAI in quanto “consigliere anziano” e in “in attesa di indicazioni dell’azionista”, cioè il ministero dell’Economia. Questa settimana, Foa era stato eletto presidente della RAI dal Cda, ma la sua nomina non è stata poi confermata dalla Commissione di vigilanza parlamentare, dove Partito Democratico, Forza Italia e Liberi e Uguali si sono astenuti, impendendo a Foa di raggiungere i due terzi dei voti necessari a confermare a sua nomina.

Lo statuto della RAI prevede che in circostanze come queste a presiedere il consiglio in caso di «assenza, impedimento o vacanza di carica» del presidente sia il membro più anziano, che in questo caso è proprio Foa. Le opposizioni, però, ritengono che questa situazione debba venire risolta al pù presto e che qualunque atto ufficiale di Foa da presidente sarebbe a rischio ricorso.

Foa, ex caporedattore esteri del Giornale ed ex amministratore del gruppo Corriere del Ticino, uno dei principali gruppi editoriali della Svizzera italiana, era stato indicato dalla Lega come presidente, ma le modalità della sua scelta hanno indispettito Forza Italia che si è rifiutata di appoggiare la sua nomina. Oggi, Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle, ha chiesto al segretario della Lega Matteo Salvini di indicare un nuovo candidato alla presidenza.

(ANSA)