• TV
  • sabato 12 maggio 2018

Eurovision Song Contest: quali sono le canzoni della finale di stasera

Per ascoltare cosa propongono i 26 paesi in gara, tra cui c'è l'Italia con Ermal Meta e Fabrizio Moro

L'Israeliana Netta . (Carlos Rodrigues/Getty Images)

La finale dell’Eurovision Song Contest, che è noto anche come Eurofestival ed è il più grande e seguito concorso musicale del mondo, si svolge stasera e sarà trasmessa in diretta dalle 20.35 su Rai 1. Il commento sarà di Federico Russo e Serena Rossi, e si potrà ascoltare su Rai Radio 2. Tradizionalmente il paese ospitante dell’Eurovision Song Contest è quello che ha vinto l’edizione precedente: visto che il portoghese Salvador Sobral aveva vinto l’Eurovision 2017 in Ucraina con la canzone “Amar pelos dois”, quest’anno il concorso si tiene a Lisbona.

Stasera concorreranno i cantanti di 26 paesi: i 10 che si sono qualificati durante la prima semifinale di martedì, i 10 della seconda semifinale di giovedì e i 6 finalisti di diritto, cioè i cosiddetti Big Five (Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito) più il Portogallo, paese ospitante.

I paesi in finale quindi sono:  Ucraina 🇺🇦, Spagna🇪🇸, Slovenia🇸🇮, Lituania🇱🇹, Austria🇦🇹, Estonia🇪🇪, Norvegia🇳🇴, Portogallo🇵🇹, Regno Unito🇬🇧, Serbia🇷🇸, Germania🇩🇪, Albania🇦🇱, Francia🇫🇷, Repubblica Ceca🇨🇿, Danimarca🇩🇰, Australia🇦🇺, Finlandia🇫🇮, Bulgaria🇧🇬, Moldavia🇲🇩, Svezia🇸🇪, Ungheria🇭🇺, Israele🇮🇱, Paesi Bassi🇳🇱, Irlanda🇮🇪, Cipro🇨🇾 e Italia🇮🇹. Non ci sono state grandi sorprese nella seconda semifinale: sono passate sia Norvegia che Svezia, che per i bookmakers hanno buone possibilità in finale, e anche l’Australia che dal 2015 partecipa all’Eurovision in quanto paese non europeo dove la manifestazione è più popolare.

Per l’Italia, dopo che l’anno scorso Francesco Gabbani e la sua “Occidentali’s Karma” avevano fatto sperare molti in una vittoria (arrivò invece sesto), parteciperanno Fabrizio Moro ed Ermal Meta, con la canzone vincitrice dell’ultimo Sanremo “Non mi avete fatto niente”. Mentre nelle due semifinali hanno votato solo i paesi coinvolti più i sei speciali (i Big Five più quello ospitante), alla finale votano tutti i paesi partecipanti: le votazioni dell’Eurovision Song Contest sono piuttosto complicate, sia per le regole che per la “geopolitica”, ma per gli interessati le abbiamo spiegate qui.

Melovin – Under The Ladder (Ucraina)

Alfred y Amala – Tu Cancion (Spagna)


Lea Sirk – Hvala, ne (Slovenia)

Ieva Zasimauskaitė – When we’re old (Lituania)

Sanja Ilic & Balkanika – “Nova Deca” (Serbia)

Rasmussen – ” Higher Ground” (Danimarca)

Jessica Mauboy – “We got love” (Australia)

Alexander Rybak – “That’s how you write a song” (Norvegia)

DoReDoS – “My lucky day” (Moldavia)

Madame Monsieur – Mercy (Francia)

Michael Schulte – You let me walk alone (Germania)

Waylon – “Outlaw in ‘em” (Paesi Bassi)

Benjamin Ingrosso – “Dance you off” (Svezia)

Ermal Meta e Fabrizio Moro – Non mi avete fatto niente (Italia)

AWS – “Vyszlàt nyar” (Ungheria)

Surie – Storm (Regno Unito)

Eugent Bushpepa – “Mall” (Albania)

Claudia Pascoal – O Jardim (Portogallo)

Mikolas Josef – “Lie To Me” (Repubblica Ceca)

Ieva Zasimauskaitė – “When We’re Old” (Lituania)

Netta – “Toy” (Israele)

Elina Nechayeva – “La Forza” (Estonia)

EQUINOX – “Bones” (Bulgaria)

Cesár Sampson – “Nobody But You” (Austria)

Saara Aalto – “Monsters” (Finlandia)

Ryan O’Shaughnessy – “Together” (Irlanda)

Eleni Foureira – “Fuego” (Cipro)

Mostra commenti ( )