Secondo Beppe Grillo i Musei Vaticani sono nel Comune di Roma

E la Chiesa dovrebbe quindi pagare l'affitto: non è così, dato che si trovano nella Città del Vaticano

In un’intervista a Euronews il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ha detto che i Musei Vaticani sono del comune di Roma e che il Vaticano dovrebbe pagarne l’affitto per usare quei locali. Grillo ha aggiunto che intende parlare con Papa Francesco di questa cosa «perché credo che non lo sappia». In realtà i locali dove sono situati Musei Vaticani non sono del Comune di Roma: si trovano all’interno della Città del Vaticano. L’indirizzo dei Musei è viale Vaticano, 00165 Roma, ma l’intero gruppo di edifici che formano il polo museale – che tra le altre cose comprende la Cappella Sistina – non si trova su suolo italiano.

«Il Museo Vaticano, credo, i Musei Vaticani sono del Comune e il comune non percepisce nessuna cosa. Parleremo con Bergoglio perché credo che non lo sappia».

Oltre a lodare l’amministrazione Raggi, nella stessa intervista Grillo ha parlato lungamente dell’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti e di Brexit.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.

Continua sul Post