• Cultura
  • martedì 17 novembre 2015

Le prime fotografie a colori della Germania

Scattate tra il 1889 e il 1911, mostrano la vita dell'epoca e vecchi quartieri distrutti dalla guerra: sono raccolte in un libro da Taschen

Around Germany 1900. A portrait in color è un libro fotografico che raccoglie alcune tra le prime immagini a colori scattate in Germania, datate tra il 1889 e il 1911. È pubblicato dalla casa editrice tedesca Taschen e distribuito in Italia da Logos Edizioni. Le foto sono state sviluppate con la tecnica della fotocromia, la prima che permise di ottenere stampe litografiche a partire da un negativo in bianco e nero, e mostrano i paesaggi naturali del Reno, la Foresta Nera e le Alpi, le città e i quartieri vecchi di Lipsia, Bonn, Colonia, Dresda e Amburgo, molti dei quali sono stati distrutti durante la prima o seconda guerra mondiale.

Le fotografie appartengono all’archivio privato del collezionista Marc Walter: designer, fotografo e collezionista, ma soprattuto esperto di fotocromia, di cui possiede una delle più ampie collezioni al mondo, da cui sono stati tratti numerosi libri. Walter ha curato l’edizione del libro insieme a Sabine Arqué, documentarista, iconografista e scrittrice, e alla storica dell’arte Karin Lelonek, che ha scritto i testi. Il libro è disponibile in lingua inglese e in tedesco.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.