• Mondo
  • lunedì 7 settembre 2015

Le foto della “zombie walk” di Düsseldorf

Per amanti del genere, a testimonianza della prolungata attualità del tema dei morti viventi nella cultura popolare

(Sascha Steinbach/Getty Images)

Una “zombie walk” è quando molte persone marciano tutte insieme nelle strade di una città, vestite, truccate e comportandosi da zombie. Le zombie walk – generate dalla grande attenzione a quel genere letterario creato da libri e film negli scorsi decenni – sono iniziate nei primi anni 2000 nelle grandi città degli Stati Uniti e del Canada, per divertimento: le prime avevano poche decine di partecipanti, ma negli anni il loro numero è cresciuto e nel 2014 la zombie walk di Toronto, in Canada (che si svolge ogni anno dal 2004) ha raccolto circa 15mila persone. Negli ultimi anni le riflessioni sulle ricadute nella cultura contemporanea del tema dei “morti viventi” sono cresciute molto. Domenica  6 settembre, a Düsseldorf, in Germania, c’è stata l’annuale zombie walk, nota lì come Düss Hell Dorf (un gioco di parole del nome della città con la parola inglese “hell”, inferno). I partecipanti hanno camminato attraverso le vie del centro, tra i passanti e i turisti, e si sono fatti fotografare per mostrare i loro costumi e trucchi, affascinanti o ributtanti a seconda dei gusti.