Cos’è l’acqua diamante

Se l'è inventata un francese, ha un qualche seguito online: un guazzabuglio di genetica, fisica, teorie new age, citazioni dell'Antico Testamento e omeopatia

Da questi sogni nasce la teoria di Ducatillon: è incredibilmente complicata e sembra un guazzabuglio di genetica, fisica, teorie new age, citazioni dell’Antico Testamento e omeopatia. La parte più interessante è quella che riguarda “DNA 850”, la macchina che produce l’acqua diamantina. Il procedimento, che prevede tubi di vetro, musica ed energie spirituali, viene spiegato dallo stesso Ducatillon in un altro documento:

Dopo 18 mesi di ricerca interiore, di meditazioni, ma anche di letture sulla fisica quantistica, fu creato un apparecchio chiamato DNA 850. Questo apparecchio svolge un ruolo di programmatore dell’acqua, aumentandone la frequenza vibratoria. Il DNA 850 è un tubo di vetro soffiato, isolato, nel quale diverse spirali luminose fungono da ricettacoli agli 850 codici che vengono trasmessi a un’acqua comprata in farmacia per trasformarla in acqua diamante. Questi codici matematici e geometrici sono tradotti in varie combinazioni sonore, espresse con l’aiuto di un sintetizzatore.

Fare l’acqua diamantina, insomma, non sembra facile e in realtà non è nemmeno chiaro come si ottenga. C’è poi un’altra stranezza dell’acqua diamantina, soprattutto se paragonata ai sali di Vanna Marchi. Una volta che ne è stata ottenuta una piccola quantità è possibile convertire in acqua diamantina un’infinita quantità di acqua normale. Basta riempire una bottiglia di vetro con acqua diamantina, aggiungere acqua normale (preferibilmente minerale) e attendere 24 ore. Le versioni qui divergono: c’è chi dice che basta il 10 per cento di acqua diamantina, chi parla di un terzo. In ogni caso: basta acquistare una bottiglia di acqua diamantina, lasciarne circa un terzo, riempirla di acqua normale, attendere 24 ore e si ha di nuovo una bottiglia di pura acqua vibrante ed energizzata.

E la fregatura?
A questo punto gli scettici cominceranno a ipotizzare che quella prima quantità di acqua diamantina necessaria per produrre in casa la propria acqua miracolosa venga venduta a peso d’oro. Invece ovunque si parli di Ducatillon e della sua acqua diamantina viene sottolineato ripetutamente che l’acqua diamantina può soltanto essere regalata (e alcuni arrivano a dire che se viene venduta perde le sue proprietà).

Su internet è facile trovare lunghissimi elenchi di distributori di acqua diamantina e, almeno stando ai forum e alle impressioni di quelli che hanno provato a contattarli, effettivamente viene regalata o al massimo spedita chiedendo in cambio piccoli rimborsi per le spese di spedizione. Quindi non c’è nessun trucco?

Non proprio. La “dottrina” di Ducatillon, come abbiamo visto, è davvero complicata e l’assunzione di acqua diamantina è soltanto il primo passo per “purificarsi”. Come ha fatto notare un utente su un forum in cui si discuteva delle proprietà dell’acqua: «Non penserete di raggiungere la purificazione bevendo soltanto un po’ d’acqua?». No, infatti Ducatillon e gli “operatori” autorizzati offrono un’intera gamma di trattamenti di vario tipo che vanno sotto il nome di PMT/FAA (due sigle che stanno per “Trasmutazione piramidale memoriale” e “Attivazione dell’asse di fuoco”).

Queste terapie vengono compiute con l’ausilio del DNA 850 e di altri macchinari. Molto spesso i distributori di “acqua diamantina” sono anche “operatori” PMT/FAA che insieme all’acqua (gratis) offrono sedute a base di DNA 850 e di altri apparecchi energetici (a pagamento). Chiunque può diventare un operatore PMT/FAA: basta scrivere una mail a Ducatillion tramite il suo sito ufficiale e acquistare uno o più dei suoi macchinari (qui trovate il listino dei prezzi). Forse non c’è bisogno di dirlo ma il CICAP già diversi anni fa ha cominciato a occuparsi dell’acqua diamantina e ha scoperto che non ha proprio niente di diverso dall’acqua normale.

« Pagina precedente 1 2