Berlusconi non è più senatore

È finita, almeno in Parlamento: il Senato ha votato per la decadenza

14:22 – Andrea Augello di Nuovo Centrodestra sostiene che Berlusconi uscirebbe comunque dal Parlamento, a inizio 2014, in virtù della sentenza che prevede l’interdizione.

14:11 – In programma c’era una pausa di un’ora del dibattito, tra le 14 e le 15, ma a giudicare dai tempi sembra sia saltata. Il voto sulla decadenza è stato infatti anticipato alle 17.

13:39 – Interviene Domenico Scilipoti (FI) e dice che ha “grande amarezza nel cuore”.

13:37 – L’aula del Senato è semivuota anche perché le Commissioni sono regolarmente attive e al lavoro.

13:27 – Qui trovate le foto dal Senato, man mano che arrivano.

13:23 – Il senatore Giovanardi (NCD) prende la parola per il suo intervento criticando il centrosinistra per non essere presente durante la discussione generale sulla decadenza. Parla e intorno ha cinque sedie vuote.

giovanardi

13:13 – Intanto è sparito un cartello a favore di Berlusconi, e c’è molta concitazione tra i capigruppo di Forza Italia, Paolo Romani e Renato Brunetta:

Apprendiamo la notizia secondo la quale alcuni funzionari delle forze dell’ordine hanno sequestrato preventivamente un cartello che sarebbe stato esposto questo pomeriggio durante la manifestazione di Forza Italia a sostegno del nostro presidente Silvio Berlusconi. Giudichiamo molto grave quanto accaduto e, in attesa di chiarimenti, preannunciamo sin d’ora interrogazioni urgenti al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, affinché venga fatta piena luce su questo inaccettabile episodio.

13:13 – Nel suo intervento, il senatore Vincenzo D’Anna (GAL) ha equiparato Berlusconi a Yulia Timoshenko, primo ministro dell’Ucraina tra dicembre 2007 e marzo 2010 e conosciuta per essere stata la protagonista dei movimenti di protesta seguiti alle elezioni presidenziali del 2004 (la cosiddetta “rivoluzione arancione”), si trova in prigione dall’agosto del 2011 con una condanna per abuso di potere. Il 30 aprile scorso la Corte europea dei diritti dell’uomo ha emesso una sentenza sulla detenzione preventiva, giudicandola illegale e arbitraria. D’Anna ha concluso urlando: “Non lo farete uscire di scena!”.

13:13 – Il comizio di Berlusconi oggi pomeriggio ci sarà, ma breve.

12:56 – Nel suo intervento, il senatore Giacomo Caliendo (FI) ha invocato la funzione nomofilattica. Ora, sappiamo tutti benissimo che cosa significa, ma ripassiamolo per precauzione:

Per funzione nomofilattica o nomofilachia nel diritto si intende comunemente il compito di garantire l’osservanza della legge, la sua interpretazione uniforme e l’unità del diritto in uno Stato nazionale. L’aggettivo “nomofilattico” deriva etimologicamente dal greco νόμος, che significa “norma”, unito al verbo φυλάσσω, che indica l’azione del “proteggere con lo sguardo”. Per indicare la funzione nomofilattica spesso si usa anche il termine “nomofilachia”.

12:49 – Inizia la discussione generale, le dichiarazioni di voto saranno dalle 15:30 e seguirà poi la votazione. Se i tempi saranno mantenuti, si voterà alle 17.

12:48 – Gasparri, su Twitter, se l’era presa particolarmente con il senatore a vita Renzo Piano in precedenza su Twitter.

12:46 – Gasparri: “Chi è venuto solo oggi per partecipare a questa gogna non ha reso onore al suo incarico”. Gasparri è vicepresidente del Senato.

12:44 – Il presidente Grasso ora spiega all’aula che cosa sono i senatori a vita, che sai mai. E chi sono i nuovi senatori a vita? Ve lo raccontammo qui.

12:42 – Il senatore Zanda (PD), ricorda a Bondi che i senatori a vita “sono senatori a tutti gli effetti e partecipano ai lavori del senato in tutte le sedute”.

12:41 – Bondi termina urlando “Vergognatevi” e si sentono grida di altri esponenti di FI, tra le quali spicca la voce del senatore Maurizio Gasparri.

12:40 – Interviene Sandro Bondi (FI): chiede se sia “moralmente opportuno e accettabile” che i senatori a vita partecipino al voto.

12:39 – Respinta anche la questione sospensiva.

12:39 – La questione pregiudiziale è stata respinta, ora si vota quella sospensiva.

12:38 – Iniziano le votazioni sulle questioni incidentali presentate durante la seduta. Si vota per alzata di mano.

« Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 Pagina successiva »