Bill de Blasio ha vinto a New York

E sarà il nuovo sindaco, il primo democratico dopo 20 anni; inoltre Christie ha stravinto in New Jersey e il Colorado ha deciso di tassare la marijuana

di Francesco Costa – @francescocosta

Il referendum sui casinò a New York
Gli elettori dello stato di New York hanno approvato l’espansione del gioco d’azzardo, aprendo alla costruzione di almeno sette nuovi casinò nella speranza che creino occupazione in alcune zone particolarmente disagiate. Il referendum era sostenuto dal governatore democratico Andrew Cuomo ed è stato approvato dal 57 per cento degli elettori. Nello stato di New York esistono già cinque casinò, tutti fuori città.

Boston
Il democratico Martin J. Walsh, di origini irlandesi, è stato eletto sindaco di Boston con il 52 per cento dei voti. Ha sconfitto un altro democratico, John Connolly, che ha ottenuto il 48 per cento dei voti. Walsh succede a Thomas Menino, sindaco democratico di lunghissimo corso, che ha deciso di non candidarsi a un sesto mandato. Escluso Menino, che ha origini italiane, dal 1930 Boston ha sindaci di origini irlandesi.

La marijuana in Colorado
Un anno fa gli elettori del Colorado decisero con un referendum di rendere legale l’uso ricreativo della marijuana. Ieri gli elettori hanno deciso di applicare al consumo di marijuana un’imposta del 25 per cento: il 15 per cento andrà versato dai venditori ai produttori, il 10 per cento allo stato. I primi 40 milioni di dollari provenienti dalla tassa saranno investiti nella costruzione di scuole.

I referendum sul fracking
Diversi comuni in Ohio e Colorado hanno votato sul fracking, contestata tecnica di estrazione del gas naturale basata sulla fratturazione idraulica sotterranea con acqua e additivi chimici ad alte pressioni. I contrari al fracking hanno vinto in tre dei quattro comuni dove si votava in Colorado e in uno dei tre dove si votava in Ohio.

La scuola in Colorado
Sempre in Colorado si è tenuto un altro referendum interessante. Gli elettori hanno bocciato una proposta – considerata dagli osservatori particolarmente coraggiosa e innovativa – del governatore democratico John Hickenlooper, personaggio interessante, secondo alcuni interessato alle presidenziali del 2016. Hickenlooper aveva proposto un piccolo aumento delle tasse, col quale finanziare una riforma del sistema scolastico basata su classi più piccole, tempo pieno all’asilo e nuovi investimenti per un miliardo di dollari. La proposta era considerata molto avanzata: era sostenuta dal sindacato degli insegnanti, aveva ottenuto l’appoggio della fondazione di Bill Gates e il sindaco di New York Michael Bloomberg aveva fatto personalmente una donazione da un milione di dollari.

Bonus
Non c’entra con le elezioni, ma è successo comunque ieri: la Camera dell’Illinois ha approvato una legge che rende legali i matrimoni gay. Perché la misura entri in vigore manca adesso solo la firma del governatore Pat Quinn, che è favorevole e non si farà attendere. L’Illinois diventerà così il 15esimo stato americano a legalizzare i matrimoni gay (e proprio in questi giorni le Hawaii stanno discutendo e votando sulla stessa questione). Tre repubblicani hanno votato a favore della legge insieme con i democratici. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, che è di Chicago ed è stato senatore locale in Illinois, si è congratulato personalmente dicendosi molto orgoglioso.

foto: AP Photo/Kathy Willens

« Pagina precedente 1 2