• mini
  • martedì 22 Ottobre 2013

Il testo della mozione di Giuseppe Civati

Per le primarie alla segreteria del Pd del prossimo 8 dicembre: il titolo è «Dalla delusione alla speranza. Le cose cambiano, cambiandole»

Si proceda all’istituzione di una Fondazione di studio del Partito democratico che promuova l’elaborazione in modo autonomo rispetto agli assilli della quotidianità, all’ultimo commento dell’ultima agenzia.

Si promuova finalmente una struttura federale e autonoma del partito. Fine delle “filiere”: distinzione netta tra le tempistiche dei congressi e autonomia nella gestione delle liste e delle proposte, perché vi sia un vero dibattito tra le sensibilità diverse del partito, senza schieramenti pregiudiziali e prestabiliti. Saranno premiate le competenze, non la fedeltà a questo o a quel leader.

***

IL PROGETTO

  • Le città possibili
  • Democratizzare la globalizzazione
  • Lo Stato al tuo servizio
  • La rivoluzione culturale
  • Per un’economia positiva

LE CITTÀ POSSIBILI

La grande transizione

L’attuale modello di sviluppo ha contribuito a migliorare la vita di milioni di persone. Oggi però si trova di fronte a contraddizioni insuperabili. Il divario tra ricchi e poveri non è mai stato così profondo, tanto da mettere in discussione il concetto di comunità e di convivenza. La rinuncia a un’armonica pianificazione delle nostre città, l’uso indiscriminato delle materie naturali e dell’energia hanno un peso rilevantissimo nell’aggravarsi delle disuguaglianze. L’egemonia culturale della destra e del modello di sviluppo che essa ha favorito ha portato a considerare le politiche ambientali come una sorta di inutile fardello, un onere che il sistema economico deve sostenere (solo quando se lo può permettere) per poter mitigare l’impronta ambientale ecologica delle attività umane. Un ambiente per anime belle.

L’ambiente è invece un’opportunità, probabilmente l’unica grande opportunità, per concepire un’economia capace di futuro e quindi realmente sostenibile. Il nostro secolo è necessariamente quello della grande transizione verso la sostenibilità.

« Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 Pagina successiva »