Il “decreto fare” del governo Letta

Contiene tante cose ma non parla dei temi più discussi delle ultime settimane: IMU e IVA

*****

Ddl “suolo”

Il Consiglio ha approvato, su proposta dei Ministri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Nunzia De Girolamo, per i Beni e le Attività Culturali, Massimo Bray, dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Andrea Orlando, e delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi,  un disegno di legge, che verrà sottoposto al parere della Conferenza unificata, per il contenimento del consumo del suolo ed il riuso del suolo edificato. L’intervento normativo è finalizzato al contenimento del consumo di suolo, alla valorizzazione del suolo non edificato, alla promozione dell’attività agricola che sullo stesso si svolge o potrebbe svolgersi, nonché alla valorizzazione del suolo come risorsa da tutelare anche ai fini di mitigazione prevenzione del rischio idrogeologico.

La salvaguardia della destinazione agricola dei suoli e la conservazione della relativa vocazione naturalistica rappresentano, infatti, un obiettivo di primaria importanza, soprattutto alla luce dei dati statistici acquisiti, dai quali risulta la progressiva «cementificazione» della superficie agricola nazionale.

Uno degli obiettivi prioritari del provvedimento consiste nella previsione del riuso e della rigenerazione edilizia del suolo edificato rispetto all’ulteriore consumo di suolo. In sostanza, il complessivo scopo finale della legge è quello di impedire che il suolo venga eccessivamente “eroso” e “consumato” dall’urbanizzazione e al contempo promuovere e sostenere il riuso e la rigenerazione di aree già interessate da processi di edificazione.

*****

Al fine di consentire il proseguimento delle operazioni di risanamento delle istituzioni locali da forme di condizionamento da parte della criminalità organizzata riscontrate nella vita amministrativa, il Consiglio dei ministri ha approvato, su proposta del Ministro dell’interno, Angelino Alfano, la proroga per sei mesi dello scioglimento dei Consigli comunali di Ventimiglia (Imperia) e di Careri (Reggio Calabria).

*****

Su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, il Consiglio ha confermato l’ing. Amedeo FUMERO nell’incarico di Capo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici.

*****

Su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie, Graziano Delrio, il  Consiglio dei ministri ha esaminato dieci leggi regionali. E’ stata deliberata  l’impugnativa della legge della Regione Basilicata n. 7 del 2013 “Disposizioni nei vari settori di intervento della regione Basilicata”, in quanto in contrasto con gli articoli 3, 97 e 117, secondo comma, lett. l), della Costituzione. Per le leggi regionali e delle Province autonome elencate di seguito ha deliberato la non impugnativa:

  1. Legge Regione Liguria n. 11 del 16/04/2013 “Ulteriori disposizioni di adeguamento e manutenzione di norme aventi carattere finanziario ed istituzionale”.
  2. Legge Provincia di Trento n. 7 del 22/04/2013 “Norme in materia di discipline bionaturali”.
  3. Legge Regione Lazio n. 1 del 19/04/2013 “Modifiche della l.r. 13 gennaio 2005, n. 2 recante: Disposizioni in materia di elezione del Presidente della Regione e del Consiglio regionale e in materia di ineleggibilità e incompatibilità dei componenti della Giunta e del Consiglio regionale”.
  4. Legge Regione Piemonte n. 5 del 23/04/2013 “   Modifiche della legge regionale 14 gennaio 2009, n. 1 (Testo unico in materia di artigianato) e della legge regionale 9 dicembre 1992, n. 54 (Norme di attuazione della legge 4 gennaio 1990, n. 1. Disciplina dell’attività di estetista)”.
  5. Legge Regione Piemonte n. 6 del 29/04/2013 “Disposizioni regionali in materia agricola”.
  6. Legge Regione Piemonte n. 7 del 29/04/2013 “   Modifiche alla legge regionale 10 novembre 1992, n. 48 (Promozione del Centro Studi e Ricerche Storiche sull’architettura Militare del Piemonte con sede nel Forte di Exilles e linee di indirizzo al recupero funzionale del  Forte)”.
  7. Legge Regione Valle Aosta n. 9 del 12/04/2013 “ Modificazioni alle leggi regionali 27 agosto 1994, n. 64 (Norme per la tutela e la gestione della fauna selvatica e per la disciplina dell’attività venatoria), e 12 giugno 2012, n. 16 (Modificazioni alla legge regionale 27 agosto 1994, n. 64)”.
  8. Legge Regione Valle Aosta n. 10 del 15/04/2013 “ Modificazioni alla legge regionale 22 luglio 2005, n. 16 (Disciplina del volontariato e dell’associazionismo di promozione sociale. Modificazioni alla legge regionale 21 aprile 1994, n. 12 (Contributi a favore di             associazioni ed enti di tutela dei cittadini invalidi, mutilati e handicappati operanti in Valle d’Aosta), e abrogazione delle leggi regionali 6 dicembre 1993, n. 83, e 9 febbraio 1996, n. 5) e alla legge regionale 23 dicembre 2009, n. 52 (Interventi regionali per l’accesso al credito sociale)”.
  9. Legge Regione Puglia n. 12 del 11/04/2013 “Integrazioni alla legge regionale 4 giugno 2007, n. 14 (Tutela e valorizzazione del paesaggio degli ulivi monumentali)”

*****

« Pagina precedente 1 2 3 4 5

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.