• Mondo
  • giovedì 18 Aprile 2013

L’esplosione in Texas

Un incidente in una fabbrica di fertilizzanti vicino a Waco ha causato più di 160 feriti e almeno 5 morti

11.40 – Un video della CNN mostra i danni dell’esplosione e intervista alcuni testimoni.

11.20 – Il sito di notizie WacoTrib riferisce alcuni dettagli sugli ospedali che si stanno occupando dei feriti. A Hillcrest, a circa 30 chilometri a sud di West, sono state trasportate più di 100 persone, con fratture e lesioni causate dai detriti: 14 di loro saranno probabilmente ricoverate, ma nessuno è morto. Due bambini feriti sono stati invece portati al McLane Children’s Hospital di Temple.

10.57 – Una mappa che mostra dall’alto il luogo dell’esplosione.

10.48 – L’esplosione della fabbrica di fertilizzanti a Waco per un solo giorno non ha coinciso con l’anniversario del più grave incidente industriale della storia americana, che si è verificato sempre in Texas a causa di un’esplosione e in cui sono morte quasi 600 persone.

10.00 – Durante una conferenza stampa, il sergente di polizia della città di Waco William Patrick Swanton descrivendo la scena ha parlato di «estrema devastazione» paragonando la distruzione dell’area intorno alla fabbrica a quella causata da un tornado. Ha detto che ora il fuoco è sotto controllo e che le evacuazioni sono ancora in corso. Ha ribadito il fatto che ci sono delle vittime e tra loro diversi pompieri e un poliziotto, ma non ha specificato quante, né confermato le cifre citate da George Smith, responsabile della gestione dell’emergenza della città, che aveva parlato di 60-70 vittime: «Ancora non lo sappiamo», ha detto il sergente Swanton. Infine ha spiegato che non è possibile affermare se l’esplosione sia stata accidentale o no.

9.45 – Un video amatoriale conferma la dinamica dell’incidente: nella fabbrica di fertilizzanti si era sviluppato un incendio piuttosto vasto seguito da un’esplosione.

***

Un’esplosione in una fabbrica di fertilizzanti in Texas mercoledì sera verso le 20:50 – ora locale – ha causato decine di feriti e le notizie che stanno arrivando parlano anche della possibilità di diversi morti. CNN parla di due morti e George Smith, responsabile della gestione dell’emergenza della città, ha detto che «due impiegati del dipartimento sono sicuramente morti e potrebbero essere morti anche tre pompieri». Ha aggiunto che «i vigili del fuoco temono che il numero di morti possa salire, fino a 60 o 70 persone». L’esplosione ha provocato una scossa – registrata dall’ente che misura i terremoti americani USGS – di magnitudo 2,1.

La fabbrica si trova in una piccola cittadina, West, 30 chilometri a nordi di Waco. Il sindaco ha detto che «È stato come se fosse esplosa una bomba nucleare: una grande nuvola a forma di fungo. Molte persone sono state ferite. Molte persone mancheranno, domani»: i feriti negli ospedali sono circa 200 di cui 40 in gravi condizioni. Ma in Texas è notte e i soccorsi stanno lavorando. Il sindaco, che è volontario dei vigili del fuoco, ha spiegato che poco prima delle 20 era scoppiato un incendio nella fabbrica e alcuni vigili del fuoco erano accorsi per spegnerlo. Ha aggiunto che l’incendio è stato portato sotto controllo verso le 23 ma che alcuni pompieri sono dispersi. Il sindaco ha invitato le persone a restare in casa per il timore di una seconda esplosione e la fuga di gas tossici.

Un giornalista di Reuters ha detto che una scuola e diverse case – circa una cinquantina – che si trovano nei pressi della fabbrica sono state distrutte. Le autorità temono che il vento, particolarmente forte, possa trasportare il fumo contenente materie tossiche nelle zone residenziali. Hanno ordinato agli abitanti delle zone vicine alla fabbrica di lasciare le loro case per il timore che possa esplodere un’altra cisterna all’interno della fabbrica. I vigili del fuoco sul posto hanno detto di essere preoccupati soprattuto dell’ammoniaca anidra, un gas utilizzato come fertilizzante: può provocare ustioni alle persone che vi sono esposte e a densità elevate può causare la morte. Per precauzione le scuole resteranno chiuse per il resto della settimana.

Glenn Robinson, amministratore dell’ospedale Hillcrest ha detto che è stato allestito un centro di emergenza per i feriti in un campo di football vicino alla fabbrica, mentre sei elicotteri stanno sorvolando la zona in cerca di persone da soccorrere. Robinson ha aggiunto che alle 22 più di 60 persone erano già arrivate all’ospedale a causa di «ferite provocate dall’esplosione, ferite agli arti e molte lacerazioni. Alcune ferite sono di lieve entità ma altre sono piuttosto serie».

(AP Photo/Andy Bartee)

« Pagina precedente 1 2