• Cultura
  • mercoledì 9 Gennaio 2013

Che cosa c’è di “vero” in The Master

Affinità e differenze tra Scientology e "la Causa", il culto di cui si parla nel film di Paul Thomas Anderson

“Processare”. In uno dei primi faccia a faccia tra Dodd e Quell, il primo sottopone il secondo a una serie di domande (che vengono registrate), presentate come un qualche tipo di metodo sperimentale di analisi o di cura. Le domande di Dodd vengono spesso ripetute più volte e vengono collegate ad alcune semplici istruzioni fisiche (non sbattere le palpebre, in questo caso). La pratica, che nel film è chiamata “processare”, ha un grande numero di somiglianze con l’auditing, descritto da Hubbard nella sua opera principale (Dianetics, del 1950) e normalmente praticato dai membri di Scientology fin dagli inizi.

Oltre a questo, la serie di domande che pone Dodd a Quell sono praticamente identiche ad alcune delle 200 domande del “test della personalità” sviluppato da Hubbard e denominato “Oxford Capacity Analysis” (un confronto da parte di un membro di Scientology per 15 anni, insieme a molte altre informazioni, è qui). Una descrizione delle pratiche di auditing e di altre caratteristiche che si ritrovano nel film, come ripetere ossessivamente compiti semplici (vedi la scena in cui Quell passa dalla parete alla finestra) e le stesse domande fatte più e più volte, si trova nel primo capitolo di uno dei più celebri libri contro la chiesa di Scientology, Uno squarcio di cielo blu, scritto da un fuoriuscito di origine inglese.

Gli alieni. Tra le domande che Dodd fa a Quell c’è anche quella, piuttosto diretta, se Quell sia un emissario di qualche potenza aliena. Vaghi riferimenti a potenze extraterrestri vengono fatti qua e là nel film. È noto che tra le credenze di Scientology ci siano diversi riferimenti a una complessa storia di imperatori alieni e navicelle extraterrestri, che è allo stesso tempo una delle più note e una delle più prese in giro tra le cose che riguardano la chiesa (anche grazie a un episodio della serie animata South Park, che trovate in fondo a questa pagina). La domanda che fa Dodd a Quell è, più o meno, se quest’ultimo sia “un membro del Nono battaglione intergalattico o un’altra forza di invasione su questo pianeta o in un altro.”

Il trasferimento in Inghilterra. Nell’ultima parte del film, Quell raggiunge Dodd che si è trasferito in una grande casa nella campagna inglese. La sede di Scientology in Inghilterra è la tenuta di Saint Hill Manor, nel Sussex, che venne acquistata alla fine degli anni Cinquanta e in cui lo stesso Hubbard visse alcuni anni.

Il miliardo di anni. La moglie di Todd dice qualcosa come «questa è una cosa che non si fa alla leggera, o si fa per un miliardo di anni o non si fa». Diversi ex membri di Scientology hanno detto che, prima di entrare nella Sea Org, veniva richiesto di firmare un contratto che impegnava l’anima del contraente per esattamente un miliardo di anni.

Altre somiglianze sparse.
Uno dei primi centri di Scientology venne aperto a Phoenix, e in quella città si tiene il primo “congresso internazionale” della Causa. Hubbard definì Scientology “la religione delle religioni”, come fa Dodd nel film. Dodd fuma le sigarette americane Kools (Freddie gliene porta quattro pacchetti quando lo raggiunge in Inghilterra) come Hubbard. L’ultima cosa da notare è che nel film Quell è un reduce della Seconda guerra mondiale che ha combattuto in marina: nella realtà, in uno strano misto tra il personaggio di Quell e quello di Dodd – una cosa che aprirebbe interessanti discussioni sull’interpretazione del film, ma qui ci fermiamo – Hubbard servì in marina durante la Seconda guerra mondiale, venne ferito e finì all’ospedale.

« Pagina precedente 1 2