Il regolamento delle primarie del PdL

Che cosa dicono i 55 articoli che regoleranno la scelta del candidato a PresdelCons del partito del fu PresdelCons

IX. LA VALIDAZIONE E LA PUBBLICAZIONE DEI RISULTATI

44. Concluse le operazioni di cui all’articolo precedente, il Comitato Organizzatore assume la funzione di Ufficio Elettorale Centrale. Analogamente a livello provinciale il Comitato Organizzativo di tale livello assume le funzioni di Ufficio Elettorale Provinciale.

45. Ai lavori degli Uffici di cui all’articolo precedente partecipano, senza diritto di voto, i rappresentanti designati dai candidati, rispettivamente, presso il Comitato Organizzatore e presso ciascun Comitato Organizzativo Regionale e Provinciale.

46. Ciascun Ufficio Elettorale Provinciale procede alla validazione dei risultati pervenuti sulla base della documentazione fornita dai seggi, registrando analiticamente, su supporto sia cartaceo sia informatico, tutti i relativi dati.

47. In presenza di eventuali schede contestate, l’Ufficio Elettorale Provinciale decide a maggioranza di due terzi dei suoi componenti sulla loro attribuzione. Nel caso che tale maggioranza non venga conseguita, le schede contestate vengono inviate, secondo le modalità e i tempi stabiliti dal Comitato Nazionale, all’Ufficio Elettorale Centrale, perché le sottoponga al Commissione di Garanzia.

48. Il Presidente dell’Ufficio Elettorale Provinciale cura la redazione di un verbale, in forma cartacea ed elettronica, controfirmato da tutti i membri dell’Ufficio, nel quale si dà conto:
a) del numero dei votanti;
b) dei risultati, considerati sia complessivamente, sia nello loro distribuzione, seggio per seggio;
c) delle schede nulle o bianche;
d) di eventuali contestazioni e del loro esito.

49. Ciascun Ufficio Elettorale Provinciale fa pervenire, via posta elettronica, entro le ore 18 del giorno successivo alle votazioni, all’Ufficio Elettorale Centrale, il verbale di cui all’articolo precedente, avendo cura di conservare presso la sede provinciale del Partito la documentazione di cui all’art. 41 del presente Regolamento.

50. L’Ufficio Elettorale Centrale esamina, secondo l’ordine di arrivo, i risultati dello scrutinio trasmessi dagli Uffici Elettorali Provinciali, convalidandoli con la firma di uno dei propri membri, sulla base della documentazione pervenuta. Vengono, quindi, sottoposte alla Commissione di Garanzia le schede contestate eventualmente pervenute ai sensi dell’art. 45 del presente Regolamento. Il Comitato di garanzia decide nel merito in maniera definitiva.

51. Completate le operazioni di cui all’articolo precedente, vengono resi immediatamente pubblici sul sito del PDL i risultati del conteggio, relativamente al numero dei votanti, ai voti attribuiti a ciascun candidato, alle schede bianche e alle schede nulle. La Commissione di Garanzia prende ogni misura idonea a far sì che tale pubblicazione abbia luogo entro le ore 10 antimeridiane del mercoledì successivo alla domenica in cui
s’è votato.

52. Dal momento della pubblicazione dei risultati, decorrono 24 ore per la presentazione di eventuali ricorsi da parte dei candidati o di rappresentanti da essi delegati presso il Comitato Organizzatore. Il Comitato Organizzatore procede all’esame del materiale di cui alla lettera (e) dell’art. 42 del presente Regolamento e decide entro 24 ore dal ricevimento del ricorso. Tale decisione può essere appellata presso la Commissione di Garanzia, che, entro le successive 24 ore, decide in via definitiva.

X. LA PROCLAMAZIONE

53. E’ eletto il candidato che al termine delle consultazioni sul territorio ottiene il maggior numero di voti. La proclamazione del candidato Premier avverrà nel corso della convention nazionale finale, al termine delle consultazioni territoriali.

XI. LE SANZIONI PER LA VIOLAZIONE DEL REGOLAMENTO

54. Le violazioni al presente Regolamento possono essere rilevate direttamente dal Comitato Organizzatore ovvero dai candidati, che presentano esposto al Comitato stesso. Una volta che la violazione sia stata accertata, il Comitato procede, entro 48 ore, a seconda della gravità della violazione e della persistenza della condotta irregolare, al richiamo orale, al richiamo scritto o all’esclusione dalle Primarie. Avverso la decisione del Comitato Organizzatore è possibile presentare, entro 24 ore, ricorso alla Commissione di Garanzia, che decide, in via definitiva, entro le successive 24 ore. Di ogni fase dell’iter di eventuali provvedimenti disciplinari viene data notizia dettagliata, con la pubblicazione dei relativi documenti, sul sito internet del PDL.

XII. RINVIO AD ALTRE NORME

55. Per quanto non espressamente previsto dal presente Regolamento, si fa rinvio al Decreto del Presidente della Repubblica 16 maggio 1960, n. 570 e al Decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

foto: LaPresse

« Pagina precedente 1 2 3 4