Curiosity è arrivato su Marte

Il rover della NASA ha compiuto il delicatissimo atterraggio automatico sul pianeta e sono già arrivate le prime foto

di Emanuele Menietti – @emenietti

8.13 – Oltre a scoprire se vi sia stata o meno vita su Marte, Curiosity avrà il compito di: studiare il clima marziano e la geologia del pianeta, fornire dati utili per elaborare un piano per una possibile futura missione con astronauti.

8.11 – È la missione spaziale più importante della NASA degli ultimi anni. L’ente spaziale punta molto sul suo successo anche per ottenere nuovi fondi per le proprie ricerche, ridotti negli ultimi anni anche a causa della crisi economica.

8.10 – Tra le altre cose, Curiosity avrà il compito di condurre analisi sul suolo marziano, per scoprire se un tempo il pianeta avesse ospitato o meno qualche forma di vita.

8.07 – La durata della missione è complessivamente di 686 giorni (terrestri), ma potrà essere successivamente estesa come avvenuto in passato con gli altri rover inviati sul pianeta, Spirit e Opportunity.

8.01 – I primi lavori di progettazione e valutazione della missione iniziarono nel 2004.

7.59 – I siti della NASA sono andati in tilt a causa dell’alto numero di visitatori nell’ultima mezz’ora. Ora il portale principale, NASA.gov, è nuovamente navigabile.

7.58 – C’è anche una prima dichiarazione del presidente degli Stati Uniti, Barack Obama: abbiamo fatto la storia.

 

7.55 – Questa immagine dà bene l’idea della differenza di dimensioni tra Curiosity e gli altri rover inviati su Marte negli anni scorsi. Il più grande di tutti è il rover atterrato pochi minuti fa.

7.45 – Una foto, piccola, ma un poco più definita, dell’ombra di Curiosity sul pianeta.

7.45 – La tensione alla sala di comando della NASA ha lasciato il posto a un grande entusiasmo. Decine di ingegneri e tecnici che ridono, scherzano, piangono commossi e si abbracciano.

7.42 – C’è anche la conferma dall’account Twitter di Curiosity:

 

« Pagina precedente 1 2 3 4 Pagina successiva »