• Sport
  • lunedì 14 Maggio 2012

13 vittorie all’ultimo minuto

Una selezione di gol inaspettati e clamorosi, dopo quelli del Manchester City ieri: quello che ha raccontato Nick Hornby, quello che vorremmo dimenticare

di Antonello Guerrera - @antoguerrera

Zinedine Zidane al 91esimo e al 94esimo
Francia – Inghilterra 2-1

Il 13 giugno 2004 Francia e Inghilterra giocarono la loro prima partita valida per il gruppo B degli Europei di calcio. L’inglese Frank Lampard segnò nel primo tempo, poi nel secondo tempo l’Inghilterra sbagliò anche un calcio di rigore con David Beckham. A tempo scaduto, però, Zinedine Zidane cambiò la partita: prima pareggiando con uno splendido calcio di punizione, poi segnando il rigore decisivo al 93esimo che diede la vittoria alla Francia per 2-1. La Francia venne poi eliminata ai quarti dalla Grecia (che poi vinse clamorosamente il titolo), mentre l’Inghilterra sarebbe comunque riuscita a passare il turno, nonostante la sconfitta con la Francia.

Andrés Iniesta al 92esimo
Chelsea – Barcellona 1-1

Il 6 maggio 2009, allo Stamford Bridge di Londra, si giocò la semifinale di ritorno di Champions League tra Chelsea e Barcellona. All’andata era finita 0-0 quindi il Barcellona, per la regola dei gol fuori casa, poteva qualificarsi anche pareggiando, purché segnasse almeno un gol. La partita fu molto combattuta e contestata dai giocatori del Chelsea per alcuni controverse decisioni arbitrali. Fino al 92esimo, comunque, il Chelsea stava vincendo 1-0. Poi, in una delle ultime azioni del Barcellona, il centrocampista Andrés Iniesta trovò un gol eccezionale da fuori area: 1-1 e qualificazione alla finale per il Barcellona, che poi vinse la coppa contro il Manchester United.

Mohammed Ali Amar Nayim al 119esimo
Real Saragozza – Arsenal 2-1

Real Saragozza-Arsenal fu la finale della coppa UEFA del 10 maggio 1995, si giocò al Parco dei Principi di Parigi, in Francia. Dopo i tempi regolamentari terminati sull’1-1 si andò ai supplementari. Anche qui il risultato sembrava bloccato, ma negli ultimi istanti del secondo tempo supplementare, al 119esimo minuto, Mohammed Ali Amar, detto Nayim, si inventò un tiro pazzesco da oltre 40 metri che sorprese il portiere inglese David Seaman e fece vincere la coppa al Real Saragozza.

« Pagina precedente 1 2 3 4 Pagina successiva »