• Mondo
  • giovedì 20 Ottobre 2011

Gheddafi è morto

È stato ucciso dalle forze del Consiglio Nazionale di Transizione durante la presa di Sirte

di Elena Favilli

12.22 – Al Jazeera trasmette ora in diretta immagini dei festeggiamenti da Sirte. In questo screenshot uno dei soldati del CNT si arrampica con la bandiera libica su un lampione.

 

 

 

 

 

 

 

12.16 – La caduta di Sirte ha un valore simbolico molto forte: Sirte è la città in cui è nato Mumammar Gheddafi e l’ultima roccaforte dei suoi militari. Il CNT aveva detto più volte che con la conquista di Sirte la guerra sarebbe finita.

12.11 – Nelle ultime settimane Gheddafi ha diffuso vari messaggi audio invitando nuovamente alla resistenza. Gli ufficiali del nuovo governo libico ritengono si nasconda da qualche parte nel deserto al confine tra Niger e Algeria.

12.10 – Il New York Times scrive che Gheddafi potrebbe avere nascosto armi nelle zone desertiche del sud della Libia.

12.06 – Non è ancora chiaro se i militari di Gheddafi che sono riusciti a scappare da Sirte cercheranno di ricompattarsi per lanciare un contrattacco.

12.04 – Mercoledì il viceministro della Difesa Fawzi Abu Katif aveva detto ad Associated Press di credere che il figlio di Gheddafi Muatassim facesse parte delle forze del regime nascoste a Sirte.

11.59 – Le forze del CNT avevano stretto i militari di Gheddafi in un quartiere della città di circa 700 mq, il cosiddetto “distretto 2”.

11.58 – L’assedio di Sirte era iniziato subito dopo la caduta di Tripoli, il 21 agosto.

11.57 – Almeno sedici militari di Gheddafi sono stati catturati questa mattina.

11.54 – BBC racconta che alcuni abitanti di Sirte stanno già inziando a tornare nelle loro case temendo che possano essere derubate dalle forze del CNT.

11.52 – Un convoglio con a bordo militari di Gheddafi è stato individuato a ovest di Sirte, sono in corso combattimenti.

11.45 – Le forze del CNT stanno controllando casa per casa l’eventuale presenza di militari di Gheddafi che potrebbero essersi nascosti.

11.43 – La dichiarazione ufficiale del colonnello Yunus Al Abdali, a capo delle forze del CNT a Sirte: «Sirte è stata liberata. Non c’è più nessun militare di Gheddafi».

11.37 – Una foto di Sirte dopo i violenti combattimenti degli ultimi giorni tra forze del CNT e fedeli di Gheddafi.

***

Sirte è stata liberata. La città natale di Muammar Gheddafi, ultimo baluardo della resistenza dei fedeli al regime libico, è stata conquistata dalle forze del Consiglio Nazionale di Transizione. L’offensiva finale contro le forze di Gheddafi è stata lanciata questa mattina alle 8 ed è durata per circa 90 minuti. Poco prima che iniziasse l’assalto, cinque veicoli carichi di combattenti pro-Gheddafi hanno cercato di lasciare la città scappando lungo la strada costiera, ma sono stati intercettati e uccisi dai rivoluzionari. Le forze del CNT stanno ora festeggiando per le strade della città.

« Pagina precedente 1 2 3 4 5
TAG: ,