• Sport
  • venerdì 12 Agosto 2011

Guida completa alla Premier League

Domani ricomincia il campionato di calcio più divertente del mondo: le cose da sapere

di Francesco Costa

Stoke City
È una piccola squadra che viene da una stagione sorprendentemente buona, col tredicesimo posto in Premier League e la finale di FA Cup. Questo però rende la prossima stagione insidiosa: i tifosi sperano di fare ancora qualcosa in più e soprattutto di fare bene nelle coppe europee, la squadra potrebbe soffrirne. Ritrovarsi in una brutta situazione a Natale potrebbe rendere il resto della stagione molto complicato.

Sunderland
La scorsa stagione a gennaio hanno ceduto il loro giocatore migliore, l’attaccante Bent, e hanno avuto parecchi alti e bassi, concludendo al decimo posto. Stavolta però la campagna acquisti li ha rafforzati: hanno preso Brown e O’Shea dal Manchester United più diversi altri buoni e promettenti giocatori. Possono confermarsi a metà classifica e magari vivere una stagione meno movimentata di quella scorsa. La stella è il ghanese Gyan Asamoah.

Swansea City
Arrivano dalla Serie B e rischiano molto di tornarci. Il giocatore più forte è l’attaccante Sinclair, ex promessa del Chelsea, ma attorno non c’è molto altro. L’anno scorso però hanno giocato un bel calcio: la loro permanenza in Premier League è legata alla loro eventuale capacità di non andare nel pallone e non snaturarsi troppo, sperando di vincere soprattutto negli scontri diretti con le squadre del loro livello.

Tottenham Hotspur
Sono la sorpresa della scorsa stagione, con il loro quinto posto e la molta strada fatta in Champions (dove hanno eliminato il Milan e le hanno suonate all’Inter). Quest’anno devono confermarsi e ne hanno la possibilità: forse perderanno il centrocampista Modric ma la squadra è comunque ricca di ottimi giocatori, a cominciare da Bale, Van der Vaart e Aaron Lennon, e ben allenata da Redknapp. Avessero anche un attaccante vero, a parte Crouch, potrebbero fare molto bene.

West Bromwich Albion
L’anno scorso hanno fatto vedere delle ottime cose allenati da Roberto Di Matteo, che nel frattempo è andato a fare il vice di Villas-Boas al Chelsea. Quest’anno saranno allenati da Roy Hodgson, in cerca di riscatto dopo il flop al Liverpool. Il giocatore da tenere d’occhio è il nigeriano Odemwingie, autore l’anno scorso di ben 15 gol. Combatteranno a metà classifica, salvo disastri.

Wigan Athletic
Sembrano condannati alla retrocessione, solo che lo sembrano sempre e intanto giocano in Premier League da sei stagioni consecutive. Hanno un centrocampista molto promettente, il ventenne James McCarthy.

Wolverhampton Wanderers
Anche loro combatteranno fino alla fine per non retrocedere, ma sembrano un po’ più attrezzati: hanno speso bene nel corso del mercato estivo e hanno una società molto solida. La squadra non lo è stata altrettanto, l’anno scorso, ottenendo risultati altalenanti e restando in Premier League per il rotto della cuffia.

Il pronostico del Post
Chelsea campione, secondo il Manchester City, terzo il Manchester United. Seguono Tottenham e Liverpool, con l’Arsenal in grossa difficoltà. Retrocedono Swansea, Norwich e QPR.

foto: Laurence Griffiths/Getty Images

« Pagina precedente 1 2 3