Un giovane mascherato davanti a un'auto data alle fiamme a Hackney (Peter Macdiarmid/Getty Images)
  • Mondo
  • lunedì 8 Agosto 2011

Terza sera di violenze a Londra

E stasera molto diffuse, anche fuori Londra: saccheggi, incendi, scontri. Cameron ha deciso di tornare dalla Toscana stanotte (in aggiornamento)

Un giovane mascherato davanti a un'auto data alle fiamme a Hackney (Peter Macdiarmid/Getty Images)

20,14.Billy Kenber del Times ha pubblicato su Twitter questa foto di Hackney (Clarence Road), appena scattata.

20,12. Situazione ancora tesa, sia a Hackney che a Lewisham. Ci sono piccoli incendi e gruppi di giovani che ancora aggrediscono i negozi. I siti britannici riportano la rabbia e la disperazione dei proprietari dei negozie degli abitanti dei quartieri attaccati. Per ora la dimensione dei danni e delle violenze non è quella della notte di Tottenham, comunque.

19,38. Il vice primo ministro Nick Clegg (Cameron è tuttora in vacanza in Toscana) ha visitato oggi la zona di Tottenham distrutta nella notte tra sabato e domenica. (foto di Stefan Rousseau – WPA Pool/Getty Images)

19,32. Su Twitter è stata pubblicata la foto di un avviso di sospensione della Victoria Line della metropolitana tra Brixton e Stockwell, per “tumulti”.

19,25. Il sindaco di Londra Boris Johnson ha annunciato, dopo molte pressioni, che domani rientrerà anticipatamente dalle vacanze per tornare a Londra.

19,11. Billy Kenber del Times è a Hackney e aggiorna su Twitter. Sono ripresi lanci di bottiglie e cariche della polizia, e saccheggi dei negozi.

//

*****

Come si è ormai capito, circolano in rete – soprattutto sul Messenger del Blackberry – messaggi che chiamano i giovani londinesi all’emulazione delle violenze di sabato sera a Tottenham, ripetutesi in scala minore domenica sera Enfield, Brixton e altrove. Evidentmente anche Scotland Yard si è disposta a intercettare i messaggi e nel pomeriggio di oggi un ingente schieramento di forze si è presentato nel quartiere di Hackney, assai più centrale di quelli colpiti finora, subito a sud di Tottenham, dove si erano dati appuntamento per nuovi saccheggi e distruzioni gruppi di giovani londinesi, probabilmente che non si erano mai visti prima.

E le violenze sono regolarmente cominciate intorno alle 17 locali (le 18 in Italia): ci sono state aggressioni alle vetrine e saccheggi dei negozi, automobili distrutte e incendiate, cariche della polizia con i cani. Alle 19 italiane la situazione pare un po’ più calma, ma è tutto molto precario mentre nuove tensioni sembrano esserci a Lewisham, a sud del Tamigi.

(foto Billy Kenber)

Tutti gli articoli del Post sulle violenze di Londra

« Pagina precedente 1 2 3