Berlusconi ha perso di nuovo

Ha votato ai referendum il 56,7%, contro la gestione privata dell'acqua, il nucleare e il legittimo impedimento. La cronaca della giornata

15, 42. Grande successo in rete per questo video.

15,40. «Bisogna cambiare la forma stessa del berlusconismo», dice Giuliano Ferrara su Rai 3. Però dice di non crederci.

15,36. C’è anche il primo dato sui risultati, una sezione scrutinata sul referendum 1: 99,6% di sì.

15,35. Siamo quasi a un terzo dei comuni, e il ministero dà un parziale dell’affluenza oltre al 56%.

15,30. È annunciata una conferenza stampa di Pierluigi Bersani alle 16.

15,27. Note di colore: battibeccano Rutelli e La Russa, su Rai 3.

15,24. Superato il 15% dei comuni, i dati del ministero dicono sopra il 55%.

15,23. Dov’era intanto Silvio Berlusconi: le foto di oggi con Netanyahu.

15,06. I primi dati sull’affluenza sul sito del Ministero dell’Interno: pochissime sezioni, ma si parte sopra il quorum, intorno al 55,6%.

15,05. «Berlusconi è politicamente finito» dice Aldo Cazzullo del Corriere della Sera alla 7.

15,02. Cominciata anche la diretta del Tg3, con Polito, Rutelli, Scajola e la Russa.

15,00. Instant Poll della 7: tra il 54,5 e il 59,5. Ma ai ballottaggi le prime previsioni del dottor Masìa erano stati assai lontani dall’esattezza.

14,59. Secondo Masia sulla 7 – per chi se ne fida – un dato del 52,78% garantisce anche sulla variabile estero.

14,55. Cominciata la diretta della 7 con Enrico Mentana. Annunciato un “instant poll”.

14,39. Le agenzie di stampa si affollano di dichiarazioni indignate di vari esponenti della sinistra – tutti abbastanza minori, salvo Migliavacca del PD che dice “inopportuno” – contro le anticipazioni di Maroni sul quorum.

14,35. Massimo D’Alema suggerisce una crisi di governo con il tatto del vincitore.

«Il governo è molto indebolito e sarebbe ragionevole che se ne andasse»

14,19. Su Twitter circolano entusiasmi un po’ precoci per un “quorum raggiunto” che sarebbe stato annunciato dai “comitati”, ma naturalmente non esiste nessun dato affidabile del genere.

14,16. Nell’attesa, grande successo in rete per la lestezza di dichiarazione di Daniela Santanché.

(AGI) – Milano, 13 giu. – Se con l’esito refenderario dovesse confermarsi la tendenza ad una contrarieta’ al nucleare altro non significherebbe che un allineamento alle scelte governative. E’ quanto rilevato dal sottosegretario Daniela Santanche’ che, a margine dell’assemblea generale di Assolombarda, ha fatto notare come l’esecutivo abbia “gia’ abrogato quella che era la costruzione dei siti nucleari.
Quindi – ha aggiunto – il Referendum in parte e’ gia’ stato fatto dal Governo”.

14,02. Dalle agenzie di mezz’ora fa, Silvio Berlusconi:

«L’Italia probabilmente a seguito di una decisione che il popolo italiano sta prendendo in queste ore, dovrà dire addio alla questione delle centrali nucleari e quindi dovremo impegnarci fortemente sul settore delle energie rinnovabili»

14,01. Il Giornale è il primo a titolare “Quorum ormai raggiunto” e “Quorum superato“.

14,00. Manca un’ora alla chiusura dei seggi del referendum e il dato ufficiale sull’affluenza resta il 41% di domenica sera alle 22 (non è stato diffuso un dato intermedio delle 12). Tutti i pronostici danno ormai per quasi certo il raggiungimento del quorum, a cominciare da quello del ministro dell’Interno Maroni, contestato in quanto valutazione potenzialmente “turbativa” a seggi ancora aperti.

(Foto Mauro Scrobogna /LaPresse)

« Pagina precedente 1 2