Guida ai ballottaggi

Le cose da sapere, città per città, in vista del voto di domenica e lunedì

Rimini
I due candidati a sindaco, Gnassi per il centrosinistra e Renzi per il centrodestra, al primo turno si sono fermati intorno al 35 per cento. Ci sono molti voti “dispersi” tra Sinistra e Libertà, Futuro e Libertà, Movimento 5 Stelle e Unione di Centro. Niente apparentamenti ma grandi corteggiamenti per i grillini, che in città hanno ottenuto il loro miglior risultato in tutta l’Emilia Romagna, superando l’11 per cento.

Grosseto
Il sindaco uscente è Emilio Bonifazi, di centrosinistra, che al primo turno ha ottenuto il 45,8 per cento. Il suo sfidante – Mario Lollini, 35,4 per cento – si è arrabbiato perché al sindaco è stato concesso di prendere la parola in un incontro parrocchiale dal quale lui invece era stato cacciato in malo modo. Domani sera, nel centro della città, i due candidati si confronteranno pubblicamente.

Crotone
Qui i voti dispersi sono moltissimi: i due candidati arrivati al ballottaggio, Peppino Vallone per il centrosinistra e Dorina Bianchi per il centrodestra, arrivano appena oltre il 55 per cento. Ma gli apparentamenti stanno generando altri casini. Dorina Bianchi ha ufficializzato quello col candidato centrista Pasquale Senatore nonostante il suo partito, l’UdC, preferisse non sposare ufficialmente alcuna candidatura: e quindi ora c’è il rischio che il partito di Dorina Bianchi non sostenga Dorina Bianchi (che già aveva fatto imbufalire Casini pochi giorni prima del voto).

Milano
La strategia del centrodestra si basa su due filoni. Il primo è promettere qualsiasi cosa possa risultare appetibile agli elettori, dall’abolizione dell’Ecopass alla sanatoria sulle multe. Il secondo è ammonire sul fatto che in caso di vittoria del suo avversario, Giuliano Pisapia, Milano si trasformerebbe in una “zingaropoli” piena di moschee, musulmani, rom e omosessuali. Le intemperanze di Letizia Moratti – anche quelle digitali, tengono banco – mentre Pisapia continua a fare campagna elettorale cercando di non farsene condizionare.

Cagliari
Si sfidano Fantola per il centrodestra e Zedda per il centrosinistra: il secondo ha chiuso in vantaggio al primo turno, in una città storicamente dominata dal centrodestra. Anche Fantola sta tentando di rimontare con le promesse, parlando di un investimento sul turismo di un milione di euro e di accordi con le compagnie aeree low cost. Sempre Fantola ha denunciato di aver ricevuto un proiettile in una busta anonima, di essere stato insultato durante un corteo contro l’omofobia. I due candidati si confronteranno mercoledì 25 in un dibattito promosso da Sky e il giorno dopo nelle tribune elettorali regionali gestite dalla RAI. Sempre mercoledì a Cagliari arriverà Nichi Vendola.

« Pagina precedente 1 2 3 4 Pagina successiva »