• Mondo
  • venerdì 11 Febbraio 2011

Mubarak si è dimesso

Dopo diciotto giorni di proteste, il presidente Mubarak lascia l'incarico al Consiglio Supremo Militare

Il vicepresidente Omar Suleyman ha annunciato le dimissioni in diretta tv

di Elena Favilli

16.35 Al Jazeera dice che Hossam Badrawi, segretario generale del partito al governo, ha annunciato le dimissioni.

16.18 Il Guardian scrive che le persone intorno al palazzo presidenziale al Cairo sarebbero intorno a quattromila.

16.10 Scontri tra manifestanti e polizia a Arish, nel nord del Sinai.

16.00 Il Primo Ministro della Danimarca, Lars Rasmussen, è stato il primo leader europeo a chiedere ufficialmente le dimissioni di Mubarak.

15.56 Due elicotteri decollano dal tetto del palazzo presidenziale al Cairo.

15.54 Al Jazeera dice che le misure di sicurezza a Sharm el Sheik sono state notevolmente aumentate.

15.53 Il palazzo della televisione di stato è totalmente circondato da migliaia di manifestanti che chiedono le dimissioni immediate di Mubarak.

15.33 La televisione di stato annuncia a breve un nuovo discorso dal palazzo presidenziale.

15.25 Al Jazeera scrive che centinaia di migliaia di persone stanno marciando anche verso palazzo Ras el-Tin, un altro palazzo del presidente Mubarak ad Alessandria.

15.24 Associated Press conferma che Mubarak si trova nella sua residenza di Sharm el Sheik.

15.17 I Fratelli Musulmani hanno diffuso un comunicato in cui respingono le proposte di Mubarak e del vicepresidente Sulayman di ieri sera.

15.04 Il cantante ed ex membro dei Fugees Wyclef Jean, che aveva tentato senza riuscirci di candidarsi alle elezioni presidenziali ad Haiti, ha composto una canzone dedicata all’Egitto intitolata Libertà (Una canzone per l’Egitto).
https://www.youtube.com/watch?v=efcn8LpwlPo&feature=player_embedded#at=32
14.46 Le notizie su dove si trovi esattamente Mubarak sono ancora contrastanti. Al Jazeera aveva scritto che il presidente aveva lasciato l’Egitto con la sua famiglia. Reuters ora scrive che Mubarak avrebbe lasciato soltanto il Cairo e si troverebbe a Sharm El Sheik.

14.36 Il video più visto delle proteste degli ultimi giorni, intitolato Sout al Horeya: Il Suono della Libertà.

14.23 Il Guardian scrive che Gheddaffi avrebbe chiamato Mubarak per sostenerlo, dopo il suo discorso di ieri sera.

14.18 Al Jazeera scrive ora che Mubarak sarebbe scappato negli Emirati Arabi.

14.14 Proteste anche a Qin, cinquantamila persone, e a Arish, ventimila persone.

13.52 Una foto della folla per strada a Mansura.

13.49 L’esercito ha bloccato la strada che dà accesso al palazzo presidenziale al Cairo.

13.20 Tutto l’Egitto è in strada a manifestare. Il Guardian fa l’elenco delle città in cui si stanno svolgendo le maggiori proteste: Cairo, Alexandria, Mansura, Damnhur, Tanta, Mahalla, Asuit, Sohag, Bani sawfi, Suez, Port Said, Damietta.

13.17 Al Arabyia dice che Mubarak e la sua famiglia avrebbero lasciato Il Cairo.

13.05 Il sito del partito di Mubarak è stato messo fuori uso. Nella home page ora compare soltanto il messaggio: «Chiuso fino alla caduta del regime di Mubarak».

13.03 Il Guardian ha fatto una mappa interattiva delle proteste al Cairo.

13.00 Migliaia di manifestanti si stanno dirigendo verso uno dei palazzi di Mubarak ad Alessandria, scrive Al Jazeera.

12.29 La folla al Cairo e ad Alessandria, nelle immagini trasmesse in questi minuti da Al Jazeera.

12.24 Migliaia di persone stanno manifestando anche davanti al palazzo presidenziale e alla sede della tv di stato. La corrispondente di Al Jazeera dice che ci sarebbero tensioni tra manifestanti e forze armate.

« Pagina precedente 1 2 3 Pagina successiva »