Il testo del nuovo documento di Veltroni

7.

L’insieme di queste ragioni ci spinge a ritenere necessario promuovere una iniziativa forte e coraggiosa per il superamento delle gravi difficoltà del Partito democratico e per il rilancio del suo progetto di innovazione e riformismo.

Non intendiamo dar vita a una corrente, a uno strumento chiuso nella logica della lotta interna, ma a un movimento di partecipazione civile e culturale, che si proponga di rafforzare il consenso al Pd e il suo pluralismo, coinvolgendo forze interne ed esterne al partito, tornando ad appassionare energie che si sono allontanate e rischiano di disperdersi e suscitando l’attenzione e l’interesse di settori della società italiana che la crisi politica e culturale del centrodestra ha rimesso in moto.

La nuova situazione politica che si va delineando dopo il fallimento del berlusconismo rende se possibile ancora più necessario, per il Paese, un Partito democratico più grande e più forte, che voglia essere protagonista di una politica di riformismo e di innovazione, di una proposta di governo per il cambiamento.

E’ questo il nostro obiettivo, la ragione del nostro impegno politico. Nel Partito democratico, per il Partito democratico.

« Pagina precedente 1 2 3 4 5 6 7

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.