• Cultura
  • mercoledì 30 giugno 2010

Il profilo

«C'è una differenza tra "amicizia" e "amici con cui uscire" tale da giustificare la creazione di due differenti categorie?»

Un racconto di Gipi per il Post

di Gipi

Canale televisivo preferito?
Mtv.
Italia 1.
Canale 5.

Mtv, italia 1 e canale 5 . Posso immaginare che nell’appartamento di (uno de) i suoi genitori(e) sia presente un televisore normale. Piatto. Lcd. tft. Con antenna analogica o decoder digitale terrestre integrato ma non sky.
Il pacchetto sky offre un bouquet di programmi e canali molto interessanti e diversi per il gusto di un diciassettenne.
Italia 1. canale 5.
Sabato 18 giugno 2010 la programmazione serale di queste due emittenti prevedeva:
Italia 1, alle 21, film: una ragazza e il suo sogno. Alle 22 tgcom meteo. Alle 23 The unit.
Canale 5: alle 21, Ciao darwin, quarta edizione. Fino a mezzanotte.
Mtv: Famous crime scene. Storytellers. Mtv world stage. Speciale mtv news.
Questi i programmi fino alla mezzanotte. Dopo la mezzanotte non ci interessano più. Quelli di sabato 19 sono importanti. Poi non importa.
Ma lui non ha visto nessuno di questi programmi. E’ uscito. Con gli amici. Gli amici con cui uscire. Non gli altri amici. Quelli stanziali.
Gli amici con i quali uscire la sera.
E’ uscito.

Stazione radio preferita:
KissKiss
Deejay
Radio105

Giornale preferito:
La gazzetta dello sport.

Città straniera preferita:
Londra.
Parigi.

Sono due. Londra e Parigi. ma noi non possiamo sapere se Lui le abbia mai visitate. Sappiamo altro. Conosciamo il luogo della sua vacanza preferita.

Ostuni.

La migliore esperienza di viaggio:
Ostuni.

Cos’è accaduto a Ostuni?

La peggiore esperienza di viaggio:
Sicilia.

Cosa è accaduto in sicilia?

Bevi molti alcolici?
No.

Non beve. non fuma. Non fuma!! Ma beve forse, un po’. La birra.

Marca di birra preferita:
Peroni.
Corona.
Becks.
Heineken.

Birre. Tutti beviamo le stesse birre. Alcuni sono conoscitori e scelgono malti e doppi malti e scure e rosse. Ma la maggioranza di noi, beve le stesse birre. Siamo tutti simili.
Peroni. Corona. becks. Heineken.
Chissà se nella scelta offerta del profilo ve n’erano di più. Forse no. Forse l’intenditore si sarebbe trovato a disagio senza poter scegliere la sua birra rara preferita.
Avrebbe dovuto scegliere Becks. Heineken. Corona.
Peroni no.

Cocktail:
Vodka red bull.

Tipo di evento o festa preferito:
Te danzante.

Te danzante. Alzo le mani. Sono vecchio. Te danzante.
Google.
Te danzante.
Te danzante con i nonni. Un tè danzante per gli anziani del quartiere.
No. Penso che non si tratti di questo.
Google.
I tè danzanti sono incontri informali, usualmente organizzati sabato o domenica pomeriggio ogni mese dai vari circoli.
Neppure questo.
Te danzante. House for ever. Non capisco.
Google.
Dal te di classe di fine ottocento si è passati al te danzante degli anni venti, quando le profumate tazze di te venivano sorseggiate tra un ballo e l’altro.
No. Ho capito. Non mi freghi.
E’ uno scherzo.
Tra le risposte possibili a quella domanda, che solo ora mi si palesa come tanto stupida “tipo di evento o festa preferito”, lui ha risposto con sarcasmo. Te danzante.
Una presa in giro, una ribellione.
La prima, in tutto il profilo. Diligentemente aveva risposto a tutto.
Animale domestico preferito: pesce.

Ma forse, allora, anche pesce è una risposta fasulla.
Pesce. Ora il pesce che ho immaginato nell’acquario è sul pavimento , sulle piastrelle marroni in striscia di luce che entra dal terrazzo, ultime boccate d’aria.
Pesce.
Sei stato furbo. Prendi in giro con queste risposte. Ridi, mentre scegli: Pesce. Te danzante.
O forse no.
Te danzante.
Te danzante.
Una ribellione alla curiosità dell’indagine di mercato.
Una ribellione di brevissima durata. Senza danni. Senza perdite. Una. Forse. Il pesce.

Tipo di abbigliamento?
Alla moda.

Marchio di vestiti preferito?
Armani.

Che cosa indossi adesso?
Versace.

Fermi. Respirare, capire le cose. Provarci.
Quando hanno formulato le domande, gli acuti gestori della rete dei profili devono aver pensato: noi non ci facciamo fregare”.
Gli chiediamo il marchio di vestiti preferito: Armani. Facile rispondere Armani. Si. Sono tutti buoni. Ma poi, subito, contraccolpo, domandiamo, a sorpresa, e cosa indossi adesso? E così uno magari risponde senza pensare, tanto Armani già l’ha detto.
Ma lui risponde:
Versace.
In casa, davanti al computer, da solo.
Versace.

« Pagina precedente 1 2 3 4 Pagina successiva »

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.