filosofia

Che fare delle opere d’arte dei cattivi?

Ultimamente si aggira con singolare frequenza una domanda, che si potrebbe riassumere in: “È giusto godere delle opere d’arte fatte dalle persone cattive?”. È legittimo ammirare un quadro di Caravaggio o di Picasso, un film di Woody Allen o di

Come risolvi i gravi dilemmi etici, se hai due anni

Come risolvi i gravi dilemmi etici, se hai due anni

C’è un vagone che sta per investire cinque persone. Sei nella posizione di poter azionare una leva e dirottare il vagone su un altro binario, dove c’è una sola persona. Cosa fai? Il bambino lo sa benissimo.

L’erba poetica di Giorgio Agamben

L’erba poetica di Giorgio Agamben

Il timido e riservato filosofo pubblica, negli ultimi anni, molti libri. Quando facevo l’editore ricordo che, alla Fiera di Francoforte, venni avvicinato da un circospetto editore cinese [Continua]

L'uomo è un animale politico?

L’uomo è un animale politico?

Un tema dibattuto da sempre: siamo fatti per vivere insieme, e quindi naturalmente portati alla politica, oppure la politica serve a impedirci di distruggerci?

La caduta degli atomi

Al primo anno del Liceo, quando Gianfranco Cantelli (il professore di Filosofia) spiegava, avevo preso l’abitudine di guardare fuori dalla finestra. [Continua]

costruttivismo e radice quadrata di due

La maggior parte dei matematici non ha problemi ad accettare le dimostrazioni per assurdo. Ma c'è chi non è d'accordo; a costoro tocca però lavorare parecchio e inventarsi nuove idee.

Gödel, Dio e Repubblica

Ogni tanto leggo un articolo su un quotidiano e mi chiedo perché sia stato pubblicato. I misteri della cosiddetta divulgazione scientifica.

Matematica e libertà

Non ho certo le capacità di interloquire con il papa emerito sui temi teologici, ma forse su quelli più prettamente matematici qualcosa posso dire.

Il mio nuovo libro

Quando ho scelto di occuparmi professionalmente del pensiero medievale – e non, poniamo, di Hegel – c’erano due cose che mi attraevano particolarmente. La prima è una difficoltà specifica del pensiero medievale (ma anche moderno in una certa misura), e

Perché esiste l’universo?

Il libro più interessante che ho letto ultimamente si intitola Why Does the World Exist? (“Perché esiste il mondo?”) ed è costruito (lo dice anche il sottotitolo) come una specie di detective story esistenziale. L’autore, Jim Holt, se ne è

Le pere del male

Le pere del male

28 agosto – Sant’Agostino di Ippona (354-430), ladro di pere e dottore della Chiesa. Eravamo in seconda elementare, quando in mezzo a noi comparve questa bambina nuova, inspiegabile. Perché prima non c’era e adesso sì? Era stata bocciata? Non risultava

Il nulla e l’universo

Non ho letto l’ultimo libro di Lawrence Krauss, A Universe from Nothing: Why There Is Something Rather Than Nothing. Ma quando, qualche mese fa, ho saputo che usciva, non ho potuto fare a meno di sorprendermi ancora una volta di

Il filosofo di paglia

Il filosofo di paglia

28 gennaio – San Tommaso d’Aquino, dottore della Chiesa (1225-1274). Quando morì, presso l’abbazia di Fossanova, Tommaso aveva già smesso di essere il più grande filosofo del medioevo. La filosofia, la stessa scrittura, lo avevano abbandonato all’improvviso qualche mese prima,