ebraismo

C’è poco da ridere?

C’è poco da ridere?

Mi capita spesso in questi giorni di sghignazzare. Eppure non c’è veramente niente da ridere in quel che sta succedendo nel nostro mondo, vicino e lontano [Continua]

L'altra Pasqua

L’altra Pasqua

È quella ebraica che quest'anno cade negli stessi giorni di quella cristiana: foto di preghiere, giostre, pane azzimo cotto al forno, e pane lievitato bruciato in piazza

Nel giorno della Memoria

Marcello era un ebreo livornese e faceva il bidello della nostra scuola. Uno spilungone con la barba rossiccia che veniva chiamato “il filosofo” per la somiglianza con il busto marmoreo di Marco Aurelio [Continua]

L’anno palindromo

Mercoledì 24 settembre inizia il nuovo anno ebraico. Per la festa di Rosh haShana si mangeranno i melograni e si getteranno nei fiumi o nel mare gli oggetti che simboleggiano i peccati dell’anno prima [Continua]

L'anno comincia pene

L’anno comincia pene

Fingiamo di lavorare in una cancelleria un trentun dicembre del millequattrocentoquarantanove, quasi millequattrocentocinquanta. Il vostro principe si sposa e voi dovete mandare biglietti di inviti a tutte le corti d'Europa [Continua]

Genocidi e massimi sistemi

Genocidi e massimi sistemi

1° settembre – San Giosuè, sterminatore di popoli immaginari (molti secoli prima di Cristo) Ecco un personaggio biblico che quasi nessuno pretende di considerare come realmente esistito. Giosuè è il generalissimo ebraico che dopo la morte di Mosè porta il

Non si scherza con Gog e Magog

Non si scherza con Gog e Magog

10 aprile – Sant’Ezechiele, profeta (620-550 aC circa). Si parlava di Maya. A me non fanno nessuna impressione. Invece, sapete cos’è che mi dà qualche brivido? Il profeta Ezechiele. C’è poco da scherzare. Stiamo parlando di uno degli scrittori più

Il nostro uomo a Damasco

Il nostro uomo a Damasco

1975 anni fa oggi (un anno più uno meno) un piccolo uomo spaventato entra a Damasco, Siria, Impero Romano. Viene da Gerusalemme con una lettera di referenze del Sommo Sacerdote [Continua]