inflazione linguistica [Pillole]

Steven Schwartzman, nel suo The Words of Mathematics, afferma che la radice indoeuropea yer- ha il significato di “anno”, e si è conservata nell’inglese “year”. In greco antico, però, si era trasformata in ‘ωρα (spero di averla traslitterata giusta) dal significato di “stagione”; i latini la presero in prestito e usarono hora per indicare, beh, un’ora. Visto come il tempo vola?

Mostra commenti ( )