Tipo i nazisti dell’Illinois

Il Signor Smith è un politico americano. Sul suo profilo istituzionale (il signor Smith non ha un sito web, ha un profilo su Facebook ma a un certo punto per qualche ragione ha dovuto far finta di non averlo) Smith ha scritto che prima di essere un politico americano è stato un avvocato ed ha gestito un ranch familiare. Tutto questo giù nel Texas.

Recentemente Smith si è lamentato di Obama. Sostenendo che ci sono troppi immigrati clandestini e, dato che la legge attuale non funziona, ha proposto di schedare i nuovi arrivi legali (al massimo 500.000 all’anno) con un sistema elettronico. Perfino ai gestori dei ranch familiari giù nel Texas (dove la metà della manodopera è clandestina) la proposta è parsa eccessiva.

Nella sua lunga carriera al Congresso Smith si è più volte opposto all’aborto. Nel 2009 ha votato a favore di un provvedimento che avrebbe obbligato qualsiasi donna che decida di abortire a leggere un documento sul dolore che avrebbe arrecato al figlio non nato, il cosiddetto Abortion Pain Bill. In alcuni stati, per esempio nell’Iowa il provvedimento è stato approvato quest’anno.

Nel 2006 Smith ha proposto di ampliare i dettami del DMCA (normativa sul software e copyright approvata dal governo Clinton nel 1998) consentendo alla polizia di controllare maggiormente il software e intercettare le comunicazioni. Gli hanno detto no.

Nel 2011 Smith si è opposto ad ogni utilizzo della marijuana per fini terapeutici, sostenendo che decriminalizzarne l’uso avrebbe portato milioni di americani alla dipendenza e riempito le tasche del cartello dei narcotrafficanti messicani. A seguito di questa presa di posizione la sua pagina Facebook è stata riempita dai commenti di protesta di migliaia di cittadini. Poi il profilo è stato temporaneamente chiuso e quando è stato riaperto i commenti erano stati cancellati. Sulla pagina Facebook del signor Smith ora non è più possibile commentare.

Nel 2011 la lobby della birra, del vino e degli alcoolici ha legalmente versato fondi al signor Smith per una somma pari a 37,250 dollari. Dal 2009 al 2011 la somma complessiva ricevuta da Smith dai lobbisti dell’alcool è stata 65,800 dollari.

Il signor Smith ha 64 anni, è alla Camera dei Rappresentanti dal 1987, di nome fa Lamar. Ha frequentato la scuola episcopale del Texas e la facoltà di legge dell’Università presbiteriana della California del Sud.

Lamar Smith è al centro delle cronache americane di questi tempi perché è l’inventore del SOPA (Stop Online Piracy Act), in discussione in queste settimane al congresso. Per riassumere in poche parole il più vasto e pericoloso tentativo censorio nei confronti della Rete Internet da molti anni a questa parte, silenziosamente fiancheggiato, in USA come altrove, dagli estremisti della proprietà intellettuale.

Tipo i nazisti dell’Illinois ma un filino peggio.

(fonte: wikipedia)

[edit: corretto errore su DMCA, grazie a @Brownout]

Mostra commenti ( )