E ora c’è un terzo spot del Buondì Motta

E ora c'è un terzo spot del Buondì Motta

Oggi è uscito un terzo spot del Buondì Motta, un seguito dei due precedenti di cui si era parlato molto per via del modo insolito con cui gli autori avevano deciso di pubblicizzare la merendina, con una specie di parodia delle normali pubblicità televisive. Qualcuno aveva criticato il fatto che al termine dei primi due spot i genitori della bambina protagonista venissero uccisi da un meteorite, e ne era nato un ampio dibattito, con molti che avevano invitato a non scandalizzarsi troppo.

I primi due spot, se nelle ultime settimane eravate in vacanza in Giappone.

Delle ragazze americane hanno organizzato uno scherzone in tema “It”

Delle ragazze americane hanno organizzato uno scherzone in tema “It”

Un gruppo di ragazze americane, dai 16 ai 17 anni, ha organizzato uno scherzo nella città di Litiz, in Pennsylvania, dopo avere visto il trailer del film It, in questi giorni nei cinema americani e tratto dal famoso romanzo horror di Stephen King. Le ragazze – che hanno poi ammesso di essere le responsabili su Twitter – hanno appeso ad alcuni tombini della città dei palloncini rossi. È un riferimento al clown Pennywise, cioè una delle forme che assume l’entità malvagia del libro, che attira Georgie – uno dei ragazzini protagonisti del libro – con dei palloncini, e da un tombino. La polizia ha pubblicato delle foto dei palloncini su Facebook, dicendo di avere apprezzato la creatività ma chiedendo agli autori dello scherzo di non farlo più.

https://twitter.com/PeytonReiff/status/905214956706070528

Evidentemente era una partita importantissima

Evidentemente era una partita importantissima

Da un paio di giorni sta girando molto su Twitter una foto condivisa da David Simon, scrittore e autore televisivo (per esempio di The Wire). La foto mostra alcuni golfisti impegnati nella loro partita mentre, alle loro spalle, c’è un grande incendio. Simon ha condiviso la foto definendola la miglior possibile metafora dell’America di oggi, ma non ne è l’autore. È stata scattata da Kristi McCluer, una fotografa amatoriale, nel Beacon Rock Golf Course,  nello stato di Washington. I proprietari del golf club hanno confermato che si tratta di una foto autentica, scattata durante un incendio che ha bruciato oltre mille ettari di boschi.

Nuovo Flash