Una scena di “Il ragazzo invisibile – Seconda generazione”

Una scena di "Il ragazzo invisibile - Seconda generazione"

Il ragazzo invisibile – Seconda generazione sarà nei cinema da gennaio ed è il nuovo film del regista italiano Gabriele Salvatores, vincitore del premio Oscar nel 1991 con Mediterraneo. Il film è il sequel di Il ragazzo invisibile, film del 2014 su un adolescente che trova un vestito che lo rende invisibile e diventa una specie di supereroe. Nel cast del nuovo film ci sono Ludovico Girardello, Ksenia Rappoport, Galatea Bellugi, Ivan Franek, Noa Zatta e Valeria Golino. Nella scena qui sotto si vede un appello per gli speciali là fuori, perché i normali devono capire che il mondo sta per cambiare. «Noi siamo l’evoluzione della specie e l’evoluzione non è mai indolore». L’appello lo fa Yelena, personaggio interpretato da Ksenia Rappoport.

Il trailer del film

Roberto Saviano su come si spara nella vita, nei film e nelle serie tv

Roberto Saviano su come si spara nella vita, nei film e nelle serie tv

Il canale YouTube “Gomorra Channel” (la serie ricomincerà il 17 novembre) ha pubblicato un video in cui Roberto Saviano spiega perché, in molti film, si spara tenendo la pistola in orizzontale. La risposta è facile: una pistola in verticale (così come andrebbe tenuta per sparare al meglio) “impalla” il viso ed è poco cinematografica. Siccome però anche i criminali guardano i film (o le serie tv), a volte finiscono per sparare come nei film, prendendoli come modello. E tenendo quindi la pistola in un modo per niente efficace. Nella seconda metà del video, Saviano spiega anche che chi ha sparato davvero («chi sa usare il ferro») mima il gesto della pistola e dello sparare in modo diverso da come lo farebbe chi non ha mai avuto in mano una vera pistola. Saviano racconta anche che gli è spesso capitato da ragazzo, di vedere film di gangster con persone abituate a sparare davvero, che gli dicevano se e quanto era realistico quanto visto nello schermo. Ha detto di averlo tenuto ben presente nello scrivere Gomorra.

Il trailer di “The Post”: di Steven Spielberg, con Meryl Streep e Tom Hanks

Il trailer di "The Post": di Steven Spielberg, con Meryl Streep e Tom Hanks

È online il trailer di The Post, un film di Steven Spielberg, con Meryl Streep e Tom Hanks. Il film racconta il rapporto tra Katharine Graham, editrice del Washington Post e Ben Bradlee, direttore del giornale (probabilmente il più famoso di sempre). Il film, ha scritto 20th Century Fox, «parla di come i due fanno a gara con il New York Times per far uscire una storia gigantesca di secreti governativi, nascosti per tre decenni da quattro diversi presidenti». Per farlo, «i due devono superare le loro differenze e mettere a rischio le loro carriere, e la loro libertà». I documenti in questione sono i cosiddetti “Pentagon Papers”: documenti riservati del Dipartimento della Difesa americano sulla strategia degli Stati Uniti in Vietnam, relativi al periodo compreso tra il 1945 e il 1967.  È la prima volta che Spielberg, Streep e Hanks lavorano allo stesso film. Il film uscirà il 22 dicembre negli Stati Uniti e in Italia arriverà a febbraio. Che per storia e nomi sia un film molto “da Oscar”, l’avete già capito da soli.

Nuovo Flash