Questo pollo è probabilmente troppo grande

Questo pollo è probabilmente troppo grande

Da ieri su Twitter sta circolando molto il video di un pollo gigante e piuttosto spaventoso. Il pollo, si è capito dopo qualche iniziale stupore, dovrebbe essere un Brahma, una specie di origine asiatica allevata in molti posti del mondo, sia come animale ornamentale sia per mangiarne le uova e la carne. Sono uccelli che pesano circa 5 chili da adulti, ma alcuni esemplari registrati sono arrivati anche a 8 chili. Se notate somiglianze con Garlo Gallo non siete soli.

Questa è una cartina geografica corretta

Questa è una cartina geografica corretta

Nell’ultima settimana in alcune classi delle scuole pubbliche di Boston, nel Massachusetts, sono arrivate delle cartine geografiche su cui i continenti hanno forma e dimensioni diverse rispetto a quelle a cui siamo abituati. Le nuove cartine distribuite a Boston rappresentano i continenti nella loro vera grandezza e non, come succede nelle cartine solitamente diffuse, in cui le aree che si trovano ai bordi superiori e inferiori della cartina (quindi lontano dall’Equatore) sembrano molto più grandi di quanto non lo siano davvero. Le cartine con le distorsioni si basano sulla rappresentazione cartografica di Mercatore, ideata circa 500 anni fa da Gerhard Kremer, uno scienziato, matematico e astronomo fiammingo noto in Italia come Gerardo Mercatore. Se la questione vi appassiona, ne parlammo meglio qui.

Quando tutte le nuove cartine saranno distribuite, le potranno vedere circa 57mila studenti di 125 scuole diverse: capiranno così che in realtà l’Africa è parecchio più grande del Nordamerica e il Messico è più grande dell’Alaska. Le mappe corrette sono basate sulla proiezione di James Gall e Arno Peters: se ne parlò in un episodio della serie tv The West Wing, in cui appunto si diceva che la rappresentazione di Mercatore andava sostituita con un’altra geograficamente più corretta anche per ragioni sociali.

In Cina c’è una metropolitana che passa in mezzo a un palazzo, al sesto piano

In Cina c'è una metropolitana che passa in mezzo a un palazzo, al sesto piano

A Chongqing, in Cina, la linea 2 della metropolitana passa attraverso un condominio di 19 piani: tra il sesto e l’ottavo c’è la stazione di Liziba, costruita in modo da ridurre l’inquinamento acustico causato dal passaggio del treno per chi vive negli appartamenti intorno. L’idea ha permesso di guadagnare spazio nella città, che si trova nel sud-ovest della Cina e si sviluppa in una zona collinare, con più di 30 milioni di abitanti. La linea 2 della città è una monorotaia che copre 31 chilometri con 25 stazioni, e ha aperto nel 2005.

metropolitana Chongqing

metropolitana Chongqing

metropolitana Chongqing

Nuovo Flash